Tunisino si cuce la bocca e dorme davanti al consolato

0
CONDIVIDI
Tunisino si cuce la bocca in attesa del passaporto
Tunisino si cuce la bocca in attesa del passaporto
Tunisino si cuce la bocca in attesa del passaporto

GENOVA. 26 FEB. Slah Ayadi, 32 anni, tunisino residente a Bologna che non riesce a ottenere il duplicato del passaporto smarrito 3 anni fa, si è cucito la bocca con ago e filo e da un giorno dorme in un sacco a pelo davanti al consolato della Tunisia.

Ayadi ha perso il documento rilasciato dalla questura di Genova nel 2011 ed ora ha avviato la sua protesta.

La moglie è di origini marocchine ma è nata in Italia: hanno fatto denuncia e chiesto di ottenere il duplicato, poi Ayadi ha chiesto asilo politico.

 

Il tunisino ha avuto tre permessi trimestrali ma a novembre il permesso non è stato rinnovato.

I due hanno fatto richiesta di permesso di soggiorno, il problema però è il passaporto ed aspettano il documento dal consolato.

LASCIA UN COMMENTO