Home Economia Economia Mondo

Trump fa meglio di Obama: disoccupazione scesa al 4,1%, salari aumentati del 2,5%

4
CONDIVIDI
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump

L’economia americana ha creato nel mese di dicembre 148mila nuovi posti di lavoro. Lo hanno riferito ieri le agenzie di stampa internazionali.

Anche se il dato risulta inferiore alle previsioni che parlavano di 190mila nuovi occupati, la Borsa di Wall Street ha accolto positivamente la notizia.

Secondo alcuni analisti, infatti, grazie alla politica dell’amministrazione Trump e alla recente riforma fiscale il tasso di disoccupazione in USA resta fermo al 4,1%. Un livello così basso non si vedeva dal 2001.


In un tweet, il presidente Donald Trump si è attribuito il merito dei buoni risultati dell’economia, annunciando che “andrà ancora meglio”.

In effetti, riconoscono sempre alcuni analisti, il tasso di disoccupazione dovrebbe abbassarsi ulteriormente nel 2018, raggiungendo un tasso del 3,5 per cento.

In ogni caso, i salari in USA risultano mediamente in moderato aumento rispetto all’anno scorso (+2,5%).

Meno tasse, più lavoro e più soldi per le famiglie uguale migliore economia. Lui: “Simple as that”.

 

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here