Home Cronaca Cronaca Genova

Truffe online, per la procura possibile banda di hacker

0
CONDIVIDI
Truffe online, per la procura possibile banda di hacker

GENOVA. 27 LUG. La procura di Genova, con il pm Emilio Gatti, ha aperto un’inchiesta, al momento a carico di ignoti, per associazione a delinquere finalizzata alla truffa e frode informatica.

Le indagini sono volte ad individuare i responsabili di un’organizzazione criminale capace di ‘bucare’ i sistemi dei maggiori siti di acquisti on line e prenotazioni, composta da hacker professionisti che si sostituiscono ai veri amministratori e truffano i clienti.

Gli inquirenti avrebbero scoperto, analizzando le varie denunce, una sorta di comune denominatore tra le truffe che sarebbero collegabili ad un vero e proprio attacco informatico con un sistema ormai collaudato.


I pirati informatici si intrometterebbero nei sistemi dei siti e, fingendosi venditori di un po’ di tutto, dagli oggetti più disparati fino ai soggiorni vacanza, perpetrerebbero la truffa.

In pratica, il cliente contatta l’autore dell’annuncio che gli propone una trattativa privata e, se l’acquirente accetta, la vendita si conclude con il versamento di un acconto su un conto Postepay. Senza, ovviamente, ricevere nulla in cambio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here