Truffe: nel Ponente finti volontari AVO in azione

1
CONDIVIDI
Una riunione di veri volontari AVO
Una riunione di veri volontari AVO
Una riunione di veri volontari AVO

SAVONA. 26 LUG. Si fingono volontari dell’ AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) e tempestano di telefonate gli utenti del comprensorio fra Savona ed Imperia. Inoltre si presentano a volte con un camice simile a quello utilizzato dai volontari Avo anche nei nosocomi savonesi, o chiedono contributi Pro-Avo direttamente per strada a chi incontrano.

Si tratta di truffatori senza scrupoli che cercano di sfruttare la generosità e la buona fede delle persone. Sconcerto per l’accaduto è quello che sta provando in questi giorni Aureliana Leppori, infaticabile volontaria e da molti anni presidente dell’ Avo, sezione di Alassio-Albenga: “Attenzione, non sono in corso raccolte fondi decise dall’Avo –ci ha spiegato la Leppori – Non è nostra usanza effettuarne anche perché, è bene ricordarlo, il nostro servizio è gratuito e non comporta alcuna spesa per le assistenze che garantiamo nelle strutture ospedaliere della zona. Tra l’altro, proprio per evitare malintesi, i nostri nuovi volontari, prima di entrare in servizio vengono sempre presentati al personale sanitario di ospedali o case di cura”.

Attenzione dunque ai malintenzionati che, in queste ultime settimane, spacciandosi per volontari, Avo hanno ingannato e truffato molte persone.

 

“Colgo l’occasione- conclude la Leppori- per ribadire che la nostra associazione offre servizi del tutto gratuiti, grazie all’impegno di centinaia di volontari. L’Avo offre l’opportunità a tutti quelli che dispongono di qualche ora libera alla settimana di poter essere utili ai malati, di collaborare attivamente alle molteplici iniziative della nostra associazione. Per chi volesse avere maggiori informazioni sul nostro sodalizio è possibile rivolgersi alla sede Avo, presso l’ ospedale di Albenga, il martedì, dalle 10 alle 12, ed il venerdì, dalle 15 alle 17”.

Tornando agli spiacevoli episodi, avvenuti nei giorni scorsi, non resta che consigliare a tutti di tenere bene gli occhi aperti perché i truffatori sono sempre in agguato.

PAOLO ALMANZI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO