Trova e dona biglietti Nautico, assolto dopo 6 anni

0
CONDIVIDI
Istruttore di arti marziali di Rapallo condannato per molestie sessuali ai danni di due allieve sedicenni
Trova due biglietti del Nautico per terra, dopo sei anni assolto dall'accusa di ricettazione: il pasticcio di taluni pm rimediato dai giudici della Corte d'Appello di Genova
Un altro pasticcio di taluni pm genovesi messo a posto dai giudici della Corte d’Appello di Genova: trova per terra e dona due biglietti del Nautico, dopo sei anni assolto dall’accusa di ricettazione

GENOVA. 10 GEN. Trova per terra due biglietti d’ingresso per il Salone nautico e la procura chiede oltre due anni di carcere per averli donati a un amico, che poi li ha utilizzati. Un genovese di 57 anni F. R.  l’altro giorno è stato assolto dalla Corte d’Appello di Genova dall’accusa di ricettazione, dopo un’odissea durata sei anni. La procura ha perseverato nel pasticcio e il sostituto procuratore generale ha chiesto 27 mesi di reclusione. Roba da brividi e chissà se la procura generale farà ricorso in Cassazione.

Il caso di malagiustizia, uno dei tanti che ingolfa il sistema, al momento è finito bene grazie al buonsenso dei giudici. Tutto era cominciato nel 2009, quando il titolare di un negozio di alimentari aveva parcheggiato nei dintorni di piazzale Kennedy e, sceso dall’auto, aveva raccolto i due biglietti. Per lui era stato semplicemente un colpo di fortuna e la donazione all’amico appassionato di nautica un bel gesto.

Il carnet dal quale si erano staccati i biglietti, però, era stato rubato in Fiera e, anziché archiviare la posizione dell’innocente commerciante, che all’epoca aveva già chiarito tutto, gli inquirenti lo avevano indagato per ricettazione. Valore della presunta merce ricettata 30 euro. Spese di avvocati e danno per patemi subìti dalla vittima dei pm non ancora ufficialmente calcolati.

LASCIA UN COMMENTO