Trivelle: Giovani Lega con la sinistra contro Renzi e lobby del petrolio

0
CONDIVIDI
Il coordinatore del Movimento Giovanile del Carroccio ligure con Salvini: per l'ambiente contro Pd e lobby del petrolio
Il coordinatore del Movimento Giovanile del Carroccio ligure con Salvini: per l'ambiente contro Pd e lobby del petrolio
Il coordinatore del Movimento Giovanile del Carroccio ligure con Salvini: per l’ambiente contro Pd e lobby del petrolio

GENOVA. 8 APR. Cristina Battaglia per il Pd, Ilaria Caprioglio per il centrodestra (FI-Lega-FdI-Ncd-Area popolare), Salvatore Diaspro per il M5S. Prosegue la campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative di Savona. Domani è la volta dei giovani, con la Lega Nord che schiera in piazza ragazzi e ragazze del Carroccio per la “gazebata” a seguito della quale Toti, Rixi e Rosso presenteranno ufficialmente il nome del candidato a sindaco.

Domenica i Giovani Padani della Liguria, fedelissimi di Salvini e Rixi, saranno invece impegnati sull’intero territorio regionale per aiutare le varie sezioni cittadine nei volantinaggi a favore del SI per il referendum sulle trivelle in programma domenica 17 aprile.

“Si tratta di due battaglie entrambe essenziali -ha spiegato oggi il coordinatore giovanile del Carroccio ligure Fabio Bozzo – per il futuro della Liguria. Da un lato, infatti, Savona merita e necessita di un cambio radicale nella sua amministrazione. Dopo troppi anni di malgoverno della sinistra la città del Priamar deve riottenere l’orgoglio ed il buon governo che le spetta.

 

Non meno importante sarà la battaglia sulle trivelle. Domenica inviteremo tutti i cittadini liguri, di destra o di sinistra, a votare SI nel referendum del 17 aprile. Questo non deve essere visto come uno scontro ideologico, ma come un’occasione unica per tutelare l’ambiente. Non a caso la Lega e la sinistra estrema sono sulla stessa posizione. La ricchezza dell’Italia, specie in regioni come la nostra, è costituita principalmente dalla bellezza del nostro territorio e dalla sua capacità d’attrarre turisti. E’ scandaloso come il Pd, dopo aver svenduto i nostri balneari ai deliri del Signor Bolkenstein, adesso s’appresti a favorire le lobby del petrolio, il tutto condito da interessi poco chiari di taluni membri del Governo”.

 

LASCIA UN COMMENTO