Spezia-Trapani, Di Carlo “Vogliamo continuare la nostra impresa”

0
CONDIVIDI
Di Carlo
Di Carlo
Di Carlo

LA SPEZIA 27 MAG.  Dopo aver ottenuto una storica vittoria sul terreno del “Manuzzi” di Cesena, gli aquilotti sono più che mai determinati a scrivere un nuovo bellissimo capitolo nel libro dello Spezia Calcio, guidati da un Mimmo Di Carlo carico e fiducioso, pronto alla doppia semifinale contro il Trapani: “Ho sempre creduto che il lavoro fosse l’unica risposta e domani scenderemo in campo per giocare l’andata di una storica semifinale, guadagnata con impegno, carattere, sacrificio e determinazione da un gruppo composto da uomini veri che lavorano quotidianamente al massimo delle proprie possibilità per il bene dello Spezia e che meritano di essere supportati sempre. Stiamo vivendo momenti senza precedenti, il merito è tutto dei ragazzi ed anche contro il Trapani scenderanno in campo senza paura, ma con grandi motivazioni, ben consci che quando lo Spezia gioca da Spezia, mettendo davanti a tutto il collettivo, qualsiasi avversario può soffrire, Trapani compreso”.

Fotografie dal “Manuzzi” – “Di Cesena ho ben impresse in mente due fotografie. La prima ritrae la reazione dei miei ragazzi dopo il rigore solare non assegnato per il fallo ai danni di Catellani, con la squadra che non ha perso la concentrazione, dimostrando grande maturità anche dopo un episodio che poteva essere determinante ai fini del risultato; l’altra è il gol di Postigo, che dopo un lungo periodo ai box è tornato in campo ed è stato subito decisivo, incarnando nel migliore dei modi lo spirito di questa squadra, un gruppo forte che si è sempre rialzato dopo i momenti difficili e che davanti ad ogni ostacolo trova le motivazioni e la forza per superarlo”.

Dovremo spaccare la partita – “Il Trapani è arrivato terzo in campionato e per questo ai siciliani vanno sicuramente fatti i complimenti, ma i playoff sono un torneo a parte, dove sicuramente loro partono da favoriti per diversi motivi, compreso il fatto di esser più freschi dato che non hanno disputato il turno preliminare, ma indipendentemente dai numeri e dalle statistiche, noi abbiamo veramente tanta voglia di compiere una nuova impresa e faremo il possibile per “spaccare la partita”, ovvero smontare una alla volta le certezze dei nostri avversari, sfruttando al meglio il fattore campo, con il pubblico spezzino che sarà assolutamente determinante. Sia noi che i siciliani a questo punto vogliamo arrivare fino in fondo, ma io ho fiducia nei miei ragazzi che hanno dimostrato anche a Cesena di avere gli attributi”.

 

Tutto in 180′ – “Ora non è ancora tempo di pensare alla sfida di ritorno, d’altronde quando si gioca su 180′ bisogna subito azzerare quanto successo nella prima partita e pensare immediatamente alla seconda sfida, anche perchè, nel nostro caso, dovremo vincere per forza una delle due partite e se non ci riusciremo all’andata, ci proveremo nel match di ritorno.
Come ha detto il Direttore Generale della Lega B, i playoff devono essere vissuti nella maniera giusta, battagliando in campo e tifando sugli spalti, in modo da dare vita ad un meraviglioso spettacolo così come è avvenuto nel match di Cesena, al termine del quale è stato davvero bello vedere entrambe le squadre applaudite dai propri tifosi, indipendentemente dal risultato”.

Idee chiare per l’undici titolare – “La formazione? E’ fatta, però davanti a noi abbiamo ancora un giorno per poter cambiare idee, anche se le certezze sono fondamentali per ogni squadra, specialmente in gare come quella di domani; chiunque scenderà in campo darà il massimo per aiutare la squadra a regalare un sogno a tutto il popolo aquilotto, il quale a sua volta ricoprirà un ruolo fondamentale nella gara di domani. Ad eccezione di Vignali, Okereke, Antezza, Tamas e Valentini, a cui facciamo un grandissimo augurio di pronta guarigione e che ringraziamo per il grande lavoro svolto fino ad oggi, tutti sono a disposizione ed a prescindere dall’undici iniziale, l’importante è che la squadra metta in campo il 110%, lottando su ogni pallone; in attacco? Chi giocherà dall’inizio godrà della fiducia di tutti i compagni, farà del proprio meglio ed anche il pubblico dovrà aiutarlo ad essere protagonista di una grandissima gara.
Il Trapani? Quello che deciderà di fare Cosmi non ci deve interessare, perchè ai fini del risultato conterà ciò che faremo noi; sicuramente sarà importantissimo non avere fretta, anche perchè loro sono molto forti in ripartenza, e per vincere dovremo mettere in luce le doti del collettivo”.

LASCIA UN COMMENTO