Home Sport Sport La Spezia

TRAPANI-SPEZIA 1-1, MISTER STROPPA “PAREGGIO POSITIVO MA VOLEVAMO VINCERE”

0
CONDIVIDI

stroppa_giovanniTRAPANI 20 OTT. Vincere su un campo difficile come quello di Trapani non è cosa semplice per nessuno, ma mister Stroppa non nega che l’intento era quello di provare a portare a casa i 3 punti, anche se il pareggio ottenuto è comunque un buon risultato.

“Peccato non aver sfruttato le due palle gol eclatanti che ci sono capitate nei primi 15′ di gara, probabilmente se avessimo fatto gol avremmo parlato di un’altra partita, ma per come si era messa la gara, con il loro vantaggio, credo che il pareggio sia un buon risultato. Trapani non è un campo facile, loro in casa creano decine di palle gol e noi oggi siamo stati bravi a contenerli, anche se probabilmente avremmo potuto fare ancora meglio, abbiamo sbagliato tanto soprattutto a centrocampo, ma avremmo comunque potuto portare a casa qualcosa in più. Credo che la volontà di portare a casa il risultato pieno c’era tutta, bisogna fare i complimenti al Trapani che con le sue verticalizzazioni ha allungato spesso la mia squadra, trovando anche la via del gol, ma noi avevamo preparato la partita molto bene, mi dispiace non esser riuscito a raccogliere qualcosa in più, ma quello di oggi è un pareggio giusto; è chiaro comunque che bisogna migliorare, perchè per venire a giocare ed imporsi su questi campi, non bisogna sbagliare nulla. Catellani per Bovo già nel primo tempo?  E’ un cambio tecnico, ho visto il capitano in difficoltà, soffrivamo in quella zona del campo ed ho deciso di cambiare. Purtroppo è dall’inizio del campionato che abbiamo molti assenti ed oggi la formazione iniziale è dovuta anche al non voler rischiare alcuni giocatori, perchè Sansovini, Rivas e Culina, ad esempio, non stavano bene e non era facile gestire la partita, contando anche che Carrozza e Catellani tornavano ora dai rispettivi infortuni e avevano sicuramente una condizione atletica non ottimale. La scelta di Sammarco sull’esterno? Avevo necessità di schierare in quella posizione un giocatore che potesse arginare le volate di Pacilli, pertanto ho affidato a lui il compito di presidiare quella zona del campo. Leali? Il gol è una conseguenza di errori al di là di Leali dovevamo essere più attenti su quella doppia verticalizzazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here