Toti resta fino al 2020, Politiche addio?

0
CONDIVIDI
selfie Toti
Toti con Doria e il ministro Galletti a Roma. Sindaco e governatore snobbano elezioni politiche del 2018
Toti con Doria e il ministro Galletti a Roma: sindaco e governatore al momento non hanno intenzione di candidarsi alle politiche del 2018

GENOVA. 29 DIC. Nel centrodestra alcuni hanno dichiarato, anche pubblicamente, che il governatore Giovanni Toti ha in mente di candidarsi alle elezioni politiche del 2018. Finora si pensava che il suo incarico in Liguria, voluto da Silvio Berlusconi, fosse una sorta di banco di prova propedeutico alla prossima sfida nazionale contro M5S e centrosinistra. Tre anni di buon governo e via. Anche perché Toti, quasi più presente a Roma, Milano e sulle tivù generaliste che a De Ferrari, non manca mai di intervenire su temi di politica nazionale, con le sue pesanti critiche al governo Renzi.

Invece, oggi pomeriggio, durante la conferenza stampa di fine anno, il presidente della giunta regionale ha spiazzato molti: “Abbiamo fatto più noi in sette mesi che il centrosinistra in dieci anni. Siamo soddisfatti. Resteremo alla guida della Regione Liguria fino al 2020”.

Poche ore prima il sindaco Doria aveva annunciato, nell’analoga conferenza stampa a Tursi, che l’attuale maggioranza è l’unica in grado di governare Genova fino al 2022. Per le Amministrative del 2017, tuttavia, il bis di Doria è ancora in stand-by. Neppure una parola sulle Politiche del 2018.

 

“Se deciderò di candidarmi a sindaco per la seconda volta – ha dichiarato Doria – ve lo dirò sicuramente nella conferenza stampa di fine anno 2016”. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO