Toti e Rixi ricordano Caprotti: Esselunga aprirà a Genova

10
CONDIVIDI
Bernardo Caprotti, inventore del supermarket in Italia ed autore del libro-denuncia Falce e carrello

GENOVA. 1 OTT. “Ciao Mr. Esselunga. Quando il primo supermercato con la S aprirà a Genova, sono certo che anche lassù festeggerai dopo una vita di battaglie. E i liguri ti ricorderanno risparmiando qualche euro sulla spesa”.

Lo ha dichiarato oggi il governatore Giovanni Toti, dedicando un post sul suo profilo Facebook a Bernardo Caprotti, scomparso a 90 anni ed autore della denuncia contro lo strapotere delle Coop (che in Liguria finora è stato tangibile con il monopolio nella grande distribuzione) riassunta nel libro “Falce e carrello” che fu addirittura censurato da taluni magistrati e poi riammesso nelle librerie.

L’inventore dei supermarket in Italia è stato ricordato su Facebook pure dall’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixi, che recentemente ha varato il nuovo piano commerciale regionale, mettendo fine al monopolio Coop: “Bernardo Caprotti, un imprenditore coraggioso e una lunga vita di successi. Precursore e innovatore. Addio a un uomo libero che ha scritto un pezzo di storia del nostro Paese”.

 

 

 

 

 

10 COMMENTI

    • Da Genova Pegli andata e ritorno con una spesa di €50 ti vengono rimborsate €6.40. Ricordati di chiedere la ricevuta al casello di Ovada. Spesso le offerte sono di gran lunga più vantaggiose della Coop e poi ha una piccola galleria commerciale con ottica bar ovs scarpe arredo casa estetista… fanculo la Coop

  1. È interessante….. questo interessamento regionale per l’apertura di Esselunga a Genova. Personalmente io compro alla basko. Ecom. Inn’s. Carrefour. ecc. Personalmente mi insospettisce un po questo” impegno “della Regione Liguria.

    • Più che l’impegno regionale per l’apertura di Esselunga a Genova, è interessante l’impegno della precedente amministrazione regionale e comunale per la NON apertura di Esselunga a Genova. Chi avesse qualche dubbio in proposito legga attentamente “Falce e Carrello” e si farà una idea; poi vada a Spezia (dove bene o male Esselunga c’è) e rilevi di quanto la Coop ha dovuto ribassare i prezzi per non chiudere.

    • Bernardo Caprotti: abbiamo perso davvero un grande! Ci fossero stati a comandare l’Italia magnati come lui invece dei tecnocrati, saremmo il paese più ricco del mondo.

LASCIA UN COMMENTO