Torna In Mo Yang al Carlo Felice per l’ottavo concerto della stagione

0
CONDIVIDI
In Mo Yang torna al Carlo Felice
In Mo Yang torna al Carlo Felice
In Mo Yang torna al Carlo Felice

GENOVA. 24 FEB. Venerdì 26 febbraio alle ore 20.30 in occasione  dell’ottavo concerto della Stagione Sinfonica al Carlo Felice per la prima volta sul podio a dirigere sarà Alpesh Chauhan, un giovanissimo quanto talentuoso direttore inglese. Dotato di ampia sicurezza e disinvoltura con una capacità introspettiva e una espressività fuori dal comune, Chauhan fin dalle sue prime apparizioni in pubblico ha confermato un’autorevolezza musicale indiscutibile per il modo di entrare nel cuore di una partitura ottenendo un pieno coinvolgimento da parte dell’orchestra.

La parte solistica del violino sarà affidata ad un altro giovane di talento, In Mo Yang, il ventenne violinista sudcoreano vincitore, nel 2015, della 54° edizione del Premio Paganini e che abbiamo nuovamente apprezzato in un recente concerto GOG. Un’altra partecipazione solistica sarà quella del mezzosoprano Annunziata Vestri, che interpreterà la parte vocale prevista nell’ultimo brano in programma.

La serata si apre con il Concerto n. 3 per violino e orchestra in si minore op. 61 di Camille Saint-Saëns, composto nel marzo 1880 e dedicato al famoso violinista e compositore Pablo Sarasate. Segue una delle più popolari pagine di Saint-Saëns, la Danse macabre, la cui fantasiosa orchestrazione, il gusto per l’esotismo e l’ironia grottesca, ne fanno un brano di grande suggestione.

 

Chiude il programma la suite dal balletto El amor brujo di Manuel de Falla, su soggetto di Gregorio Martínez Sierra, un’esplosione di ritmi e suoni andalusi liberamente reinventati, una tra le composizioni più note e popolari del compositore spagnolo.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO