Home Spettacolo Spettacolo Genova

Torna Gruppo Stranità con TempraneaMente presenti (è già qualcosa)

0
CONDIVIDI
Torna Gruppo Stranità con “TempraneaMente presenti (è già qualcosa)”

GENOVA. 27 MAR. Domani, martedì 28 marzo 2017 alle ore 21.00 e mercoledì 29 marzo, con doppia replica alle ore 10.30 e alle ore 21.00, il Teatro della Tosse a Genova, ospiterà il nuovo lavoro di Gruppo Stranità’ dal titolo TempraneaMente presenti (è già qualcosa). La regia dello spettacolo è firmata da Anna Solaro, scene di Davide Aloi, aiuto scene di Matilde Mele, luci di Danilo Spadoni.

Ancora una volta Anna Solaro porta sul palco chi è fragile. Lei che è così attenta all’ascolto dei fragili, ma ricordiamo che proprio chi è più fragile ha nello stesso tempo sviluppato una capacità significativa di resistere agli urti. “Stare sul palco è sempre un’occasione, non per impaurirsi delle proprie difficoltà e dei propri limiti, ma per guardarli. Per imparare ad accettarli e ad accettarsi. Il teatro ne fa poesia, ne rende una degna restituzione. E questo credo che faccia parte di una bellezza comune condivisibile, di una bellezza che possa tracciare dei sentieri per poter camminare anche tutti in uno stesso modo. Camminare insieme. La strada è il laboratorio, lo spettacolo è un passaggio” diceva la Solaro in un’intervista.

STRANITA’ nasce nel 1997 da un laboratorio di Teatro Sociale ideato e condotto dall’attrice e regista del Teatro dell’Ortica di Genova Anna Solaro, e svolto in collaborazione con la Salute Mentale della ASL3 genovese in un percorso di Teatro integrato che porta in scena laboratori e spettacoli. All’interno di Stranità c’è la disponibilità di fare ricerca, teatrale e umana insieme. Si va in scena con la giusta ansia. Trasformabile e misurabile con l’atto catartico.


Nel nuovo spettacolo della Solaro il tempo non è altro che un’invenzione per mettere in difficoltà. Tempo, contro tempo, perso e disperso nella malattia mentale.Ritmi azzerati, conti alla rovescia inutili, arrivare sempre con troppo anticipo e poi andare via perché quell’attesa diventa insostenibile per orologi bizzarri.Eppure se si riesce a fissare un momento si possono trovare persone così fitte di esistenza da stupire e che se sono di luna buona si fermano e ti raccontano tante cose….soprattutto di loro.

FRANCESCA CAMPONERO

BIGLIETTI: € 14,00/10,00/7,00 (SCUOLE)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here