Torna a Chiavari la manifestazione Gente di Mare

0
CONDIVIDI
Gente di Mare a Chiavari
Gente di Mare a Chiavari
Gente di Mare a Chiavari

GENOVA. 5 MAG. Anche quest’anno torna a Chiavari la manifestazione di educazione ambientale “ Gente di mare ”.

Luogo dell’evento, giunto all’undicesima edizione,  nella zona portuale e sulla piastra della nuova passeggiata mare sopra il Porto Turistico Ammiraglio Luigi Gatti che per l’intera mattinata di martedì 3 maggio 2016, a partire dalle ore 8.45, coinvolgerà circa 450 alunni delle classi quarte delle scuole primarie del circondario di Chiavari, Lavagna, Cogorno e Carasco.

L’evento è promosso ed organizzato dalla Lega Navale di Chiavari e Lavagna, in collaborazione con la Capitaneria di Porto, il Centro meteorologico Navimeteo e Marina Chiavari,  con la partecipazione di numerosi enti.

 

La manifestazione di educazione ambientale ‘marina’, unica nel suo genere nel Levante ligure, intende illustrare agli alunni delle scuole primarie le principali attività legate al mare, sensibilizzarli sulle tematiche ambientali e divulgare il vastissimo patrimonio regionale presente. Con un occhio di riguardo anche ai “comportamenti positivi”, non legati strettamente al mare: un esempio la partecipazione delle forze dell’ordine (come operano e come si muovono sul territorio) o i volontari che aiutano il prossimo.

La manifestazione si svolgerà lungo il Porto Turistico di Chiavari saranno predisposte diverse isole-stazione che spiegheranno ai ragazzi, accompagnati dagli insegnanti e dalle guide dell’Istituto Caboto, molteplici attività legate al mare. A inizio mattina si svolgerà una prova antincendio nel porto.

L’appuntamento, che vede il patrocinio di Regione Liguria e Comune di Chiavari, attende circa 450 bambini delle classi quarte, rispettivamente appartenenti ai Circoli didattici di Chiavari (Della Torre Chiavari e Chiavari 2), scuole Santa Marta, Maria Luigia, Gianelline, al Circolo didattico di Cogorno, all’Istituto comprensivo di Lavagna e all’Istituto Valli e Carasco. All’evento è atteso anche un gruppo di ragazzi diversamente abili del comprensorio.

LASCIA UN COMMENTO