Tordo bottaccio, chiusa la caccia in Liguria

0
CONDIVIDI
Il tordo bottaccio
Il tordo bottaccio
Il tordo bottaccio

SAVONA. 20 GEN. Chiude oggi in Liguria la caccia al tordo bottaccio. Un fatto non da poco per chi ama gli animali, visto che di questo piccolo uccello in Liguria se ne uccidono ogni anno circa 90.000 esemplari, quasi il 50 % di tutti gli abbattimenti complessivi di fauna selvatica.

Il governo italiano, dopo richiami al rispetto delle leggi, ha infatti modificato d’imperio i calendari venatori di 9 regioni, tra cui la Liguria, anticipando la chiusura della caccia a tre specie di uccelli, tra cui il tordo bottaccio, permessa in Liguria fino al 31 gennaio; l’intervento è stato necessario per evitare l’ennesima condanna dell’Italia da parte dell’Unione Europea e le multe milionarie a carico non dei cacciatori ed i politici loro amici ma su tutti i cittadini.

Le norme europee prescrivono infatti il divieto di caccia nei periodi prenuziale e riproduttivo di ogni specie ma quasi tutte le regioni si fanno in quattro per favorire sempre e soltanto i cacciatori, estendendo irresponsabilmente la stagione venatoria.

 

La caccia in Liguria rimane ancora aperta a cinghiale, germano reale, gallinella d’acqua, folaga, pavoncella e beccaccino fino al 31 gennaio, a cornacchia nera e grigia, ghiandaia e gazza fino al 10 febbraio e fino al 14 marzo alle femmine e piccoli dell’anno di capriolo e daino.

LASCIA UN COMMENTO