Tom Cruise non potrà vedere la figlia per due anni

0
CONDIVIDI
Tom Cruise
Tom Cruise
Tom Cruise

SAN JACINTO. 28 NOV. Un diktat davvero forte quello che Scientology ha dato alla star del cinema Tom Cruise,  vietandogli di vedere la figlia per due anni.

Ma il fatto ancor più strano è che l’attore americano avrebbe accettato di buon grado quest’ordine. E se la sola idea di non vedere la propria figlia per due anni è una cosa impensabile per la quasi totalità dei genitori, per la star di Hollywood invece, sembra che la cosa sia tanto pensabile quanto normale.

La questione sorge dopo il divorzio da Katie Holmes, avvenuto nel 2012: secondo il National Enquirer, l’attore dopo la rottura avrebbe preso le distanze non solo dalla ex moglie, ma anche dalla figlia Suri, di nove anni, che non vede da 26 mesi.

 

E questo perché i capi di Scientology, di cui Tom è uno dei maggiori guru mediatici, avrebbero infatti sollecitato l’attore a stare lontano da loro, bollando non solo la moglie Katie, ma anche la piccola Suri come “potenziale fonte di guai” per l’ostilità dichiarata dalla madre nei confronti di Scientology.

Del resto non c’erano bisogno di diktat del genere per tenere Tom lontano dalla figlia in quanto già in passato era stato segnalato come l’attore 53enne, padre di tre figli, si disinteressasse completamente della bimba. Le sue giustificazioni sono sempre state queste: «Sono troppo impegnato con il mio lavoro e le riprese dei film» rispondeva a chi gli chiedeva spiegazioni.

Forse Cruise è talmente ossessionato da Scientology da preferire la sua “setta” alla sua bambina…

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO