Tirreno Power di Vado, sciopero di 24 ore il 10 maggio

0
CONDIVIDI
Tirreno Power, c’è accordo per 181 esuberi
La Tirreno Power di Vado Ligure
La Tirreno Power di Vado Ligure

SAVONA. 28 APR. I lavoratori della Tirreno Power, la centrale di Vado chiusa su provvedimento del Tribunale di Savona per questioni ambientali, hanno deciso d’indire uno sciopero di 24 ore per il 10 maggio.

Contestualmente i lavoratori stanno valutando la possibilità di effettuare anche un presidio in occasione del prossimo consiglio regionale.

Mentre domenica 1 maggio una delegazione di lavoratori sarà a Genova per far conoscere il caso dell’impianto vadese.

 

Proprio ieri c’era stato un presidio dei lavoratori fuori dai cancelli della centrale, presidio al quale avevano partecipato anche i sindaci di Quiliano Alberto Ferrando e di Vado Monica Giuliano.

A tale proposito, ieri, si era espressa anche l’on Anna Giacobbe che, allineandosi alle dichiarazioni dei sindaci che sostengono come la Regione Liguria non possa sottrarsi alle proprie competenze e doveri, alza il tiro spiegando come si stia lavorando “alla predisposizione di una interrogazione parlamentare per sollecitare, anche con quello strumento, il Mise e la Presidenza del Consiglio a riaprire con urgenza un confronto impegnativo tra tutte le parti, istituzionali e sociali, inquadrando quella vicenda nelle scelte di politica energetica industriale ed ambientale e assicurando gli ammortizzatori sociali necessari”.

LASCIA UN COMMENTO