Home Cronaca Cronaca Genova

Tipica accoglienza ligure: scritta “MILANESI MERD*” scatena rissa ‘anti Liguria’ sul web

96
CONDIVIDI
La FOTO della 'scritta incriminata' postata sul noto blog "Il Milanese Imbruttito" che ha scatenato la polemica

GENOVA. 8 MAG. “Milanesi merde”: due semplici parole, del tutto inaccettabili, scritte con un pennarello nero su uno sportello di metallo, in un angolo di una nota località turistica in Liguria, stanno scatenando un’accesa polemica sul web. Una polemica che, di ora in ora, monta sempre più con centinaia di commenti ai danni della “tipica accoglienza ligure” riservata ai turisti.

La scritta in questione, è stata infatti fotografata da un turista lombardo in trasferta in Liguria e postata al seguitissimo blog “Il Milanese Imbruttito”, che vanta più di 1.200.000 followers e che l’ha pubblicata ieri.

E da quando è apparsa sul web, centinaia di commenti critici e poco lusinghieri, e testimonianze sul trattamento non esattamente cordiale che la Liguria riserverebbe ai turisti hanno cominciato a piovere senza sosta, accompagnati da inviti più o meno accorati ai cittadini milanesi a scegliere altre mete turistiche più cordiali ed economiche per le loro vacanze e i loro weekend, come Emilia Romagna e Toscana, ad esempio.


Del resto la proverbiale “tipica accoglienza ligure” nei confronti dei turisti è già da tempo anche un tormentone comico ad opera del trio Balbontin-Casalino-Ceccon, che nei loro numeri esilaranti, a teatro come in tv e sul web, scherzano da anni proprio sul trattamento ‘burbero’ che in Liguria viene riservato ai cosiddetti ‘foresti’.

A commento della foto postata ieri sul “Milanese Imbruttito”, la maggior parte dei commenti, però, sono più critici e polemici che ironici, e, oggettivamente, forse non hanno tutti i torti. Anzi.

“La Liguria deve solo ringraziare i milanesi, fossero stati un po’ più lontani la Liguria sarebbe the new Molise!” scrive qualcuno.

“Ci sarà un motivo se sempre meno milanesi vanno in Liguria… Costi esorbitanti, servizi scadenti… Molto meglio la vicina Costa Azzurra!” aggiunge qualcun altro.

“La Liguria ha l’immeritato vantaggio di possedere il mare più vicino a Milano e certi suoi abitanti si credono autorizzati a continuare a derubare i turisti”, puntualizza un terzo.

“Sono 20 anni che dico a mia moglie di vendere la casa in Liguria e di andare altrove e forse adesso comincia a prendere in considerazione la cosa, via i milanesi e i torinesi, ma in generale i turisti, e poi vediamo come mangiano”, osserva un quarto utente del web.

E via via così, con altre centinaia di commenti sulla stessa lunghezza d’onda.

Fermo restando che non si deve mai offendere gli altri e scritte come queste sono da condannare con fermezza, forse questi commenti andrebbero letti attentamente ed ascoltati da noi liguri. Perché forniscono spunti di riflessioni e di autocritica, che alcuni liguri dovrebbero fare.

M.F.

96 COMMENTI

  1. Ma ragazzi Belin! !! Genovese , Milanese, Siciliano, Calabrese Torinese …. SIAMO NOI TUTTI NOI ….ITALIANI !!!!! Bisogna prendersela con quelle merdacce che hanno e, continuano a impestare la nostra Italia , e non prendersela tra di noi!!! BUONA SERA A TUTTI DA UNA GENOVESE !!!!

  2. Il benessere a levante c era mare pesce olio verdure e altro… chi ha costruito e succesivamente arrichito nel levante non erano solo liguri…espropiendoin qualche modo i terreni ….x non dire altro….noi adessi abbiamo solo shifo…prima con i contadini ecc. C era pulito…e tutto bioligico…riffletete cittadini di citta…

  3. Beh lo scopriamo ora come sono i liguri? Dai sveglia sono sempre stati così. Personalmente sono stato sempre innamorato di Genova. Anni fa riuscii a stabilirmi comprando casa. Residente. Ho resistito sei anni. Trattato come un intruso. Ho litigato con persone a cui davo fastidio se mi mettevo sullo scoglio dove “loro sono nati” . ma chi Cazzo siete? La mia unica soddisfazione fu vedere la crescita esponenziale dei negozi tenuti da stranieri dove mi servivo snobbano i superbi liguri. Cazzo rifate la Repubblica marinara alzate un muro e state isolati fino alla vostra estinzione, per Dio!

  4. Io sono nato e cresciuto in un piccolo paese della Liguria, al tempo frequentato da persone benestanti della Milano bene. Noi liguri abbiano fatto il possibile xche scappassero, derubandoli facendoli sentire di troppo. Case in affitto a prezzi altissimi e arredare con gli avanzi delle case dei padroni. Letti sfondati pentole e posate spaiate , tanto sono solo bagnanti e pagano comunque. Spiagge carissime e strutture alberghiere fatiscenti. Potrei andare avanti per ore perché tutt’e queste cose me le ricordo di persona. E anche oggi trovare un bar un ristorante con Wi-Fi e come chiedere chissà cosa.
    Adesso che c’è crisi il ligure si lamenta. Forse è tardi !!!! Magari un giorno si potrà cambiare per il momento io torno in Liguria solo perché ho la mia famiglia e amici di infanzia ma non ci andrei per niente se non fosse per loro. Girando per il mondo , mi sento a mio agio quando mi fanno sentire a casa e un sorriso apre il cuore.

    • Sono d’accordissimo con te!! Ho avuto un negozio d’abbigliamento per anni in riviera…beh meno male che c’erano le milanesi, educatissime ‘ compravano senza fare tante storie e spendevano…non come la maggior parte di “quelle rompipalle” delle liguri, noiose indecise, ti facevano tirare fuori di tutto..e poi con quell’espressione (che ho notato solo nelle liguri) che è un misto tra stupidità e vergogna ti dicevano senza comprare niente..”mi ci penso”…ma di che non sapevi che cazzo fare per mezz’ora e sei venuta a rompere le palle a me…avrei preferito

  5. Belin…..quando arrivano in spiaggia fanno riflesso!!!!!…..lasciate il mare a chi ci è nato…..fate code interminabili per diventare soggetti alieni……color fucsia…..siete brutti….ahahaha

  6. perché fare sempre di tutta un’erba un fascio é sbagliato. Ho amici milanesi/lombardi innamorati della nostra terra che ormai considerano anche la loro e sono i primi a difendere il decoro, l’ambiente e le nostre tradizioni e sono i primi ad arrabbiarsi per certi comportamenti dei loro conterranei. Si sa, fanno gli snob ma hanno rispetto e le palanche non hanno regionalità. Tanto lo sanno che i prezzi da riviera adriatica in liguria non ci sono. Venite venite!

  7. Noi Genovesi non vogliamo nessuno siamo una comunità unità tra noi Genovesi e basta . Noi esigiamo regole e disciplina . Sono venuta a Milano sconvolta nemmeno un vero milanese , tutti i muri imbrattati . Qua se scrivi su un muro ti passa la voglia … multa salata . Chiunque venga qua regole e disciplina altrimenti se ne stia in casa propria. Non mangiamo con i soldi dei turisti ma con i nostri . Vi fa tanto schifo che comprate case dal mio compagno in continuazione, loano , Alassio ECC e li sono peggio di noi … piccoli paesi . Comunque non è facile far amicizia con un Genovese ma se ti apre le porte ti da tutto , solo molta diffidenza, cercate di sorridere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here