Tifoso morto al cimitero, un indagato nel Comune di Bogliasco

0
CONDIVIDI
Il sindaco di Bogliasco e parlamentare Luca Pastorino (non indagato)
Il sindaco di Bogliasco e parlamentare Luca Pastorino (non indagato)

GENOVA. 14 MAG. La procura di Genova ha chiesto con urgenza il sequestro preventivo di alcuni parapetti del cimitero di Bogliasco, dove lo scorso 22 aprile era deceduto il tifoso blucerchiato Italo Colleoni. Il 50enne era andato a rendere omaggio con il figlio alla tomba dello storico presidente della Sampdoria Paolo Mantovani. Secondo la famiglia della vittima e gli investigatori, il genovese sarebbe morto proprio a seguito della caduta, che sarebbe stata provocata dal cedimento di una struttura del cimitero.

Secondo il consulente nominato dalla procura, ci sarebbero altri parapetti in condizioni precarie, con tubi corrosi o collegati male. Il pm ha quindi iscritto nel registro degli indagati il responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Bogliasco. Il sequestro disposto dalla procura come atto urgente dovrà passare al vaglio del gip.

 

LASCIA UN COMMENTO