Home Politica Politica Genova

Terzo Valico, vicesindaco Bernini andrà a giudizio per diffamazione

0
CONDIVIDI
Abbattuto l’ultimo diaframma della galleria Borzoli-Erzelli-Chiaravagna : Il vice sindaco Bernini

GENOVA. 8 DIC. Ai politici, come a tutti gli altri, non è consentito offendere la reputazione altrui. Pertanto, il vice sindaco di Genova Stefano Bernini dovrà essere processato per diffamazione nei confronti di un residente, espropriato di un terreno per i lavori del Terzo Valico. È quanto ha stabilito l’altro giorno il gip Massimo Cusatti, che ha respinto la richiesta di archiviazione presentata dal pm Gabriella Dotto disponendo, in sostanza, l’imputazione coatta.

Il cittadino genovese, assistito dall’avvocato Alessandro Gorla, aveva querelato il vicesindaco Bernini che in Sala Rossa, quindi pubblicamente, aveva replicato a un’interrogazione dal capogruppo del Movimento 5 Stelle Paolo Putti su un terreno confiscato a Pontedecimo.

Secondo gli atti depositati dal legale, il vicesindaco Bernini aveva risposto che il cittadino espropriato aveva “occupato manu militari il terreno facendone il proprio orto privato”.


Il terreno finito nel ciclone, era stato anche oggetto di una contestazione dei No Tav e l’esproprio fu bloccato dal Tar perché notificato a una persona deceduta.

Il pm aveva chiesto l’archiviazione definendo quelle frasi una “critica politica”. Di ben diverso parere il gip. Dopo la decisione del giudice, il pubblico ministero dovrà quindi adeguarsi e formulare la richiesta di rinvio a giudizio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here