Home Cronaca Cronaca Genova

Tersigni nuovo comandante del reparto Operativo di Genova

0
CONDIVIDI
Posto di blocco carabinieri

GENOVA. 12 OTT. Il tenente colonnello Alberto Tersigni è il nuovo comandante del reparto Operativo dei carabinieri di Genova. Sostituisce il “mitico” tenente colonnello Francesco Pecoraro, che dopo 11 anni di lavoro a Genova passerà a dirigere l’Agenzia di sicurezza interregionale della polizia militare a La Spezia.

Il tenente colonnello Tersigni è stato presentato stamane alla città dal comandante provinciale, colonnello Andrea Paterna (che sarà promosso Capo di Stato Maggiore e dovrebbe diventare, fra poche settimane, numero 2 della Legione Carabinieri Campania) insieme al nuovo comandante del nucleo Investigativo, maggiore Paolo Sambataro, proveniente da Siracusa e che subentra al tenente colonnello Oreste Gargano, promosso dirigente del reparto Operativo di Brescia.

Al posto del colonnello Paterna, a Forte San Giuliano arriverà l’attuale dirigente della Dia (Divisione Investigativa Antimafia) di Palermo, colonnello Riccardo Sciuto.

Alla compagnia carabinieri San Martino, nei giorni scorsi, è arrivato da Villa San Giovanni il capitano Augusto Sorvillo, subentrato al maggiore Rocco Taurasi. Ad Arenzano è arrivato il capitano Lorenzo Toscano, che ha preso il posto del capitano Massimo Pittaluga. A Santa Margherita il nuovo comandante è il capitano Clemente Simone,  subentrato al capitano Antonio De Rosa.

Il tenente colonnello Tersigni è originario di Taranto. Ha cominciato la carriera nell’Arma nel 1989 ad Alessandria, ma ha trascorso in Sicilia gli ultimi 23 anni: prima al reparto Operativo di Caltanissetta, poi dal 2001 distaccato alla Dia di Palermo.

Il maggiore Paolo Sambataro è di Cairo Montenotte ed ha svolto diversi incarichi di rilievo: dal comando del decimo battaglione Campania, alla compagnia di Matera, all’esperienza all’estero come ufficiale di collegamento dell’MSU in Bosnia. Fabrizio Graffione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here