Home Cronaca Cronaca Savona

Terrorismo, blitz del Ros a Savona: arrestati 3 nordafricani

18
CONDIVIDI
Operazione anti terrorismo del Ros: preso a Principe il quarto nordafricano

SAVONA. 27 OTT. Avevano giurato fedeltà ai terroristi dello stato islamico e inneggiavano alla Jihad. Stamane i carabinieri del Ros hanno eseguito a Finale Ligure (Savona), Cassano d’Adda (Milano) e Torino i decreti di fermo, emessi dalla procura distrettuale antiterrorismo di Genova, nei confronti di tre immigrati perché ritenuti responsabili di associazione con finalità di terrorismo internazionale.

Si tratta di due egiziani e di un algerino. Un quarto nordafricano, destinatario di analogo provvedimento restrittivo, è scappato dall’Italia e risulta attualmente irreperibile all’estero. Uno dei fermati è un pizzaiolo egiziano di Finale Ligure. L’operazione del Ros è ancora in corso. Si tratta della terza operazione anti terrorismo a Genova e in Liguria nel giro di pochi mesi.

Le indagini hanno consentito di individuare un gruppo egiziano, organizzato su base familiare e stanziato tra Liguria e Lombardia, che sul web si occupava di diffondere materiale jihadista e di instradare combattenti dal Nord Africa in territorio siriano, ma anche in Libia, per conto del sedicente “stato islamico” (Daesh).


Allo scopo di dissimulare l’adesione all’ideologia islamica piu’ radicale, gli indagati avevano volutamente conformato il proprio atteggiamento e le proprie abitudini in modo tale da evitare riferimenti anche solo velatamente religiosi e/o di appartenenza al mondo islamista. L’opera di propaganda e proselitismo era svolta esclusivamente sul web non solo mediante canali riservati ma, ricorrendo a pseudonimi e account fittizi, anche sui social network. Il materiale divulgato era stato in parte ottenuto da al-Hayat Media Center, organo di propaganda ufficiale dello “stato islamico”.

 

18 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here