Terremoto in centro Italia, l’ASL 2 raccoglie donazioni di sangue

0
CONDIVIDI
donazione_sangue

donazione_sangueSAVONA. 24 AGO. Anche la Provincia di Savona e la Asl 2 rispondono all’appello per le donazioni di sangue per dare supporto, qualora servisse, alle popolazioni colpite dal sisma.

Le recenti dichiarazioni dell’Assessore alla salute Sonia Viale sono chiare:

“Anche se al momento non ci è arrivata una specifica richiesta, facciamo appello a tutti i liguri, in possesso dei requisiti, a recarsi nel centro trasfusionale più vicino per una donazione di sangue, di qualsiasi gruppo, per eventualmente andare incontro alle necessità dei feriti ricoverati”.

 

Le Strutture Trasfusionali dell’ASL 2 Savonese si sono dunque subito attivate per accogliere i donatori e gli aspiranti donatori  che volessero aderire all’appello dell’Assessore.

Nella nostra provincia è possibile donare il sangue presso i Servizi Trasfusionali del San Paolo e del Santa Corona, tutti i giorni dal lunedì al sabato. All’Ospedale San Paolo dalle  7:30 alle 11:00 e all’Ospedale Santa Corona dalle 8:00 alle 12:00.

Straordinariamente, per andare incontro alle esigenze di questo particolare situazione è stato esteso l’orario di entrambi i servizi sino alle ore 13:00. – informa il Dott. Andrea Tomasini, direttore del Dipartimento di Patologia clinica dell’ASL2 Savonese- Il sangue raccolto, nel caso non sia richiesto per fare fronte all’emergenza legata al terremoto, andrà comunque a incrementare le scorte, indispensabili sia per le urgenze sia per la consueta attività ospedaliera, particolarmente nel periodo estivo quando si verifica una fisiologica flessione nelle donazioni e un contemporaneo incremento delle richieste.

Si ricorda che per donare è necessario presentarsi con documento d’ identità e tessera sanitaria.

Per informazioni è possibile contattare i Centri trasfusionali  dei due ospedali ai seguenti numeri:

Servizio Trasfusionale S. Paolo 019 8404400,

Servizio trasfusionale  S. Corona 019 6232632.

LASCIA UN COMMENTO