Tentata aggressione a Caprioglio, Felpine Verdi la difendono da antagonisti

7
CONDIVIDI
Domani il leader leghista Matteo Salvini sarà nelle piazze di Diano Marina e Savona: allarme centri sociali
La candidata sindaca Ilaria Caprioglio sul palco con Salvini, Arecco, Toti e Rixi
La candidata sindaca di Savona Ilaria Caprioglio sul palco con Salvini, Arecco, Toti e Rixi

SAVONA. 15 MAG. Lei pensa sempre ai suoi figli. Stavolta hanno pensato a lei i figli della Lega, che l’hanno difesa da un gruppetto di antagonisti nei caruggi di Savona. La tentata aggressione alla candidata sindaca del centrodestra Ilaria Caprioglio è avvenuta ieri sera dopo il comizio in piazza Sisto IV.

L’ex modella aveva appena finito la passerella sul palco con Matteo Salvini e gli altri big della politica. Come sua consuetudine, anziché salire sul macchinone, ha preferito passeggiare a piedi per la sua Savona e si è infilata in uno dei caruggi, che portano alla Torretta e nella nuova darsena, dove all’NH Hotel era in programma il buffet organizzato dal Carroccio savonese.

Poco prima, dietro piazza Sisto IV, c’erano state le contestazioni di una quarantina di antagonisti. Edoardo Rixi, che non è uno sprovveduto, ha quindi chiesto a qualcuno dei suoi di accompagnarla mentre lui saliva in auto con il  Capitano leghista. Una decina di Giovani Padani, si è offerta di guardare le spalle alla Caprioglio. Quando sono passati davanti a un baretto del caruggio, alcuni antagonisti “hanno girato le teste di 180 gradi e sono cominciati a volare gli insulti e gli epiteti volgari contro la Caprioglio. Inoltre, uno di loro, seguito da altri, si è avvicinato all’ultimo del gruppo e lo ha spintonato tentando di arrivare alla candidata sindaca”.

 

Ilaria Caprioglio ha allungato il passo insieme ad altre tre “Felpine Verdi” mentre gli altri sono rimasti a difendere l’ultimo del gruppo. Alcuni antagonisti, vista e considerata la reazione dei giovani leghisti, hanno trascinato via il compagno e la scaramuccia è finita lì con uno scambio di insulti. La candidata sindaca è arrivata al buffet sana e salva.

 

7 COMMENTI

    • a lerci, tossici, spacciatori dei centri sociali non piacciono davvero!
      Alla maggioranza degli elettori della Liguria invece sono piaciuti tanto da far vincere alla Lega le elezioni regionali…

    • Gabriella Cavazzana in Liguria la Lega è il secondo partito (per ora) e per fortuna la sinistra violenta e squadrista dei centri asociali sta sparendo dalla Liguria e da tutta Italia, è solo questione di tempo. Comunque complimenti per la sua idea di democrazia! Sta giustificando chi ha tentato di aggredire una donna?

LASCIA UN COMMENTO