Home Cronaca Cronaca Genova

Tenta truffa dello specchietto ad anziano: 43enne arrestato

0
CONDIVIDI
Tenta truffa dello specchietto nei confronti di anziano: 43nne arrestato

GENOVA. 30 GIU. La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 43enne italiano responsabile del reato di truffa pluriaggravata in concorso con ignoti, denunciandolo anche per una seconda tentata truffa.

Mercoledì mattina l’uomo, a bordo di uno scooter, ha affiancato un genovese 76enne, impegnato nelle manovre di parcheggio della propria auto, accusandolo di averlo precedentemente urtato, danneggiando lo specchietto e la carrozzeria.

Alle rimostranze dell’automobilista, convinto di non aver urtato nessuno, lo scooterista ha minacciato di chiamare i Vigili per poi effettuare una telefonata e passare la comunicazione all’anziano che, convinto di parlare con un agente, si è sentito preannunciare pesanti sanzioni in termini di ritiro della patente e perdita di punti, oltre ad una multa di migliaia di euro, se non avesse trovato un accordo con la controparte.


A questo punto il truffatore ha preteso un risarcimento in contanti di 2.500 euro e l’anziano, intimorito, ha accettato, consegnando 150 euro in garanzia e recandosi in banca per prelevare la somma concordata, seguito dal motociclista.

È qui che inizia la seconda parte del racconto, che vede protagonisti un’attenta cassiera ed alcuni clienti dotati di grande intuito e senso civico.

Quando l’anziano si è presentato allo sportello chiedendo di prelevare l’ingente somma di denaro, la cassiera, vedendolo molto agitato, ha chiesto il motivo della richiesta e, sentito il racconto, ha capito che l’anziano era in balia di un malintenzionato.

Ha così chiamato le forze dell’ordine e gli agenti delle volanti sono intervenuti in brevissimo tempo e, grazie alle indicazioni dei presenti hanno raggiunto il 43enne, che nel frattempo si stava allontanando a piedi, bloccandolo ad una ventina di metri dalla banca.

Anche alcuni clienti, accortisi della forte agitazione dell’anziano, hanno aiutato i poliziotti a ricostruire i fatti. In particolare una donna ha riconosciuto nell’arrestato l’autore di un analogo tentativo di truffa, avvenuto ai suoi danni alcuni giorni prima e non andato a buon fine per la sua ferma opposizione.

Da qui una seconda denuncia per tentata truffa.

L’arrestato, un 43enne italiano residente in provincia di Pistoia, pluripregiudicato per truffa e reati contro la persona, è stato giudicato ieri mattina con rito per direttissima.

Il giudice ha convalidato l’arresto e ne ha disposto la traduzione nel carcere di Marassi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here