Home Non Classificati

TASSE SULLA BENZINA DEI LIGURI: COMINCIATA A GENOVA LA RACCOLTA FIRME DEL MIL

0
CONDIVIDI

oggi il MIL, Movimento Indipendentista Ligure di Franco Bampi e Vincenzo Matteucci, ha dato il via alla raccolta di firme per la petizione da consegnare alla Giunta della Regione Liguria in settembre per conoscere quante tasse sui carburanti venduti in Liguria vanno a Roma. In un paio d’ore stamane, tra le 10:30 e le 12:30 in Piazza De Ferrari, sotto i portici del palazzo della Regione, davanti all’ingresso, sbandierando un grande striscione con le motivazioni dell’iniziativa, i “millisti” hanno raccolto un centinaio di adesioni e altrettante sigle per rimpolpare la petizione popolare. “A Genova ed in Liguria compriamo la benzina e il gasolio, ci teniamo lo smog ma consegnamo tutte le tasse e le accise sui carburanti al Ministero delle Finanze a Roma – dice a LiguriaNotizie Franco Bampi, segretario degli indipendentisti liguri – almeno vogliamo sapere esattamente dall’Assessore al Bilancio ligure Gianbattista Pittaluga a quanto ammonta tale iperbolica cifra che nei nostri calcoli approssimativi potrebbe sfiorare il miliardo e mezzo di Euro l’anno”. Nel frattempo decine di cittadini hanno già risposto all’appello lanciato anche via e-mail e stanno firmando per via telematica. Nel mese di agosto il MIL continuerà tale raccolta di firme, oltre che a Genova, anche in altri Comuni della Regione e quando a settembre riprenderanno i lavori del Consiglio Regionale, tutte le firme saranno portate al Consiglio stesso. La petizione riguarda le “tasse dei carburanti”, affinché sia reso pubblico (per l’ultimo anno del quale si hanno i dati) l’importo totale delle tasse versate allo Stato italiano, da tutti i distributori di carburanti della Liguria e che si aggira, all’incirca, sul 70% del prezzo al distributore. E riporta il seguente testo: “Il MIL è convinto che la “conoscenza dei dati fiscali” sia di fondamentale importanza per stimolare i cittadini ad una maggiore “attenzione” agli avvenimenti politici. Riteniamo che i cittadini liguri impareranno ad essere sempre più responsabili se conosceranno interamente l’importo delle tasse che vengono pagate in Liguria. In attesa di poter vedere in un display luminoso posto in Piazza De Ferrari possibilmente collegato con altri display posti nella Piazza principale di tutti i 235 Comuni della Liguria!) gli importi totali delle varie tasse che ogni anno vengono pagate da tutti i liguri, chiediamo a Lei, che è Assessore Regionale al Bilancio e quindi ha sicuramente più possibilità di noi, intanto di poter conoscere quale è, per l’ultimo anno del quale si hanno i dati, l’importo totale delle tasse che è stato versato allo Stato italiano, da tutti i distributori di benzina e gasolio della Liguria e che all’incirca si aggira sul 70% del prezzo al distributore. La Liguria è notoriamente un territorio di transito di un notevole numero di automezzi (anche “pesanti”, per via dei Tir che entrano ed escono dai nostri porti). Il che produce indici di inquinamento elevati. I cittadini liguri, che si tengono tutto questo inquinamento, hanno almeno il diritto di “conoscere”, anno per anno, quale è l’importo totale di “tasse” che tutto questo genera. Se riuscirà a fornire questa informazione, avrà la riconoscenza di tutti noi, Indipendentisti Liguri, ma riteniamo anche di gran parte dei cittadini della nostra Comunità Ligure”. Marcello Di Meglio (nella foto anche l’ex-assessore comunale all’urbanistica Gabrielli aderisce stamane alla petizione del Mil a Piazza De Ferrari a Genova)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here