Tar chiude in anticipo caccia allo storno

0
CONDIVIDI
Caccia storni
Il Tar chiude in anticipo la caccia allo storno
Il Tar chiude in anticipo la caccia allo storno

GENOVA. 3 DIC. Sembra una telenovela, sicuramente è stato un tira e molla fra Regione, animalisti e Tar. Prima via Fieschi aveva concesso la caccia in deroga alla caccia allo storno, poi gli ambientalisti avevano fatto ricorso e l’avevano vinto ottenendo un primo stop, quindi l’assessore a Caccia e Agricoltura Stefano Mai (Lega Nord) aveva aggiustato il provvedimento regionale e riaperto la caccia. Adesso il Tar ha accolto ancora una volta le rimostranze e ha chiuso la caccia dieci giorni prima della scadenza fissata al 15 dicembre.

“Prendiamo atto della decisione del TAR della Liguria – ha spiegato oggi l’assessore Mai – che, con annullamento della caccia in deroga, anticipa di dieci giorni la data conclusiva del prelievo allo storno fissata al 15 dicembre. Ci auguriamo che il grosso del raccolto delle olive sia stato effettuato e siamo certi che quanto attuato dalla Giunta regionale sia servito a preservare  una produzione fondamentale per l’economia ligure in una stagione di produzione eccezionale, in termini di qualità e quantità”.

LASCIA UN COMMENTO