Tante le iniziative per il Natale in Liguria

0
CONDIVIDI
mercatino-s-nicola di Natale
Il Mercatino di San Nicola a Natale

GENOVA. 17 DIC. Sono tante le iniziative in Liguria per le festività natalizie. Si va dai mercatini natalizi a quelli dell’entroterra. Tanti i presepi da quello di Pentema a quello Manarola, dai villaggi di Natale alle mostre di Palazo Ducale per arrivare alla Notte Magica presso l’abbazia di San Fruttuoso.

I mercatini dell’entroterra

Le vallate che fanno da corona al parco regionale, i paesi lungo lo Scrivia e il Trebbia, quest’anno scommettono sul Natale e sull’atmosfera che solo nell’entroterra si può respirare: tra abeti, larici, le ultime foglie autunnali, il clima dei boschi e della campagna. Da questo fine settimana e poi fino al 25 dicembre, sarà un tourbillon di bancarelle colorate un po’ ovunque. Un lungo itinerario attraverso Valle Scrivia e Val Trebbia per scoprire tante iniziative per grandi e piccini, con un calendario di mercatini organizzati da Comuni, Proloco ed associazioni del territorio. Una vasta scelta di prodotti da acquistare e da gustare tra bancarelle e stand, nel più caldo spirito natalizio: addobbi, artigianato, prodotti locali e dolci tradizionali come regalo per ogni esigenza. Il caratteristico mercatino in Villavecchia a Ronco Scrivia, il tradizionale presepe di Pentema e la novità delle renne di Babbo Natale che arriveranno a Casella sono solo alcuni degli oltre cinquanta eventi previsti, mentre ogni paese affiancherà i mercatini con una serie di iniziative conviviali di tipo ludico, culturale e gastronomico, con la possibilità di soggiornare nei fine settimana, approfittando della cucina ruspante che ben si adatta al periodo. Ad aprire il sipario sui mercatini oggi e domani saranno Casella, Torriglia e  Valbrevenna. Dal 5 all’8 dicembre un poker di giornate a Torriglia; mentre il 5 e 6 dicembre bancarelle a Busalla e Montoggio. Nella sola giornata del 6 shopping natalizio a Valbrevenna, mentre per il ponte dell’Immacolata, il 7 e l’8 ecco i mercatini di Fontanigorda e Crocefieschi. Una dozzina di giorni di apertura consecutiva, dal 13 al 24, interesseranno Casella. Il 12 e 13 dicembre ancora apertura a Busalla e Fontanigorda, che replicheranno anche il 19 e 20 dicembre. Particolare la suggestione del mercatino di Pentema, il paese del presepe: il 19 e 20 e poi il 24 e 25.

 

mercatino_san_bartolomeoI villaggi di Natale nel Tigullio

Per oltre un mese, Rapallo e Santa Margherita saranno animate da numerosi eventi natalizi con vie e piazze illuminate e addobbate. Rapallo ospiterà Babbo Natale nell’Antico Castello sul Mare: un luogo di fiaba con lo studio, la stanza da letto, il laboratorio degli elfi ed i loro lettini. Babbo Natale in carne ed ossa, seduto sul suo trono, incontrerà i bambini per parlare con loro e raccogliere le loro letterine. Santa Margherita invece si trasformerà nel Santa Claus Village: le casette di legno allestite nei giardini del lungomare accoglieranno i visitatori tra mercatini, giochi e musica, cioccolata calda, vin brulè, panettone, pandoro e zucchero filato. Un’occasione per tutta la famiglia di vivere l’atmosfera natalizia, ammirando gli splendidi colori del mare d’inverno.

Villaggi di Natale nel Ponente Ligure

Il Natale si avvicina e la Riviera di Ponente diventa una meta ideale, Chi sta programmando un giro nel savonese non si può perdere Magie di Natale a Loano; il mercatino propone tante idee regalo, decorazioni per l’albero e la casa, statuine del presepe e golosità, dal 4 dicembre al 6 gennaio. A Finale Ligure, invece, dal 21 novembre all’Epifania vi aspetta il Villaggio di Natale di GiuEle, una grande tensostruttura che ospiterà uno spettacolo fiabesco basato sul patrimonio del folklore ligure, la casa di Babbo Natale, la pista di pattinaggio sul ghiaccio, la città in miniatura e il presepe. Da segnalare il trenino che collega il Villaggio di Natale a Finalborgo. Ad Imperia, durante tutto il periodo natalizio, saranno 4 i mercatini natalizi nel centro storico della città oltre all’esposizione Presepiando del 6 dicembre.

Genova e il Natale

Quasi un gemellaggio con una città che ha sempre celebrato, nelle sue tradizioni, la festa: i presepi della tradizione, i piatti tipici come il pandolce e i natalini, il grande albero in piazza de Ferrari e anche lo shopping. Perché di occasioni per fare acquisti non ne mancano di certo. Nella Genova dei mercatini un posto di riguardo spetta al mercato di San Nicola, che dal 5 al 23 dicembre propone prodotti unici per regali originali. Mercatini anche a Genova Brignole e scintillanti le vetrine di via XX Settembre, via Roma e del centro storico. Tutta da godere la grande rassegna di Natalidea: dal 5 al 13 dicembre nel padiglione Blu della Fiera di Genova. Nove giorni di festa e di shopping per scegliere grandi e piccoli regali e immergersi nelle atmosfere delle feste con il Santa Claus Village. Immancabile e sempre affascinate la Fiera del Libro: da metà dicembre nel cuore della city.

Presepe di Manarola acceso
Presepe di Manarola acceso

Il presepe di Manarola

Anche quest’anno tra i protagonisti di Natale non mancherà il bellissimo presepe di Manarola, uno dei paesi delle Cinque Terre. Sul calare della sera dell’8 dicembre, come tradizione, le migliaia di lampadine che formano la sacra rappresentazione si accenderanno e con le loro luci, riflesse sul mare, daranno forma alle tante figure che fanno parte di quest’incredibile rappresentazione della natività. Ogni figura è stata costruita ad altezza naturale: i pastori, i re Magi, il bue, l’asinello e la sacra Famiglia. Immagini che si possono ammirare dalla Litoranea, la strada panoramica che collega La Spezia alle Cinque Terre, da via Belvedere in paese o dal piazzale della Chiesa di Manarola. Bellissimo è il trenino che transita tra i personaggi del presepe, illuminato per rendere ancora più emozionante l’evento. Ovviamente il consiglio è di arrivare nel paese dopo il tramonto.

Il Presepe di Manarolahttps://cinqueterre.a-turist.com/ita/presepe

Camogli
Camogli

Camogli e il Castello di Natale

Una festa ricca di magia. E’ quanto Camogli offre ai turisti per la stagione natalizia. Dal 14 novembre e poi sino all’Epifania, la città respirerà il clima della festa. Punto centrale il Castello sul mare, che per quasi due mesi sarà il Castello di Babbo Natale. Qui alloggerà Santa Claus che riceverà i bambini, con le renne a riposarsi sulla terrazza vista mare. Sul porticciolo sarà allestita la piazzetta di Natale, che si trasformerà in una vera e propria “comunity” natalizia per la felicità dei più piccoli: la “Casetta di Natale” dalle mille luci, decorazioni, gadget, alberi di Natale, ghirlande. Non mancheranno gli Elfi, la bottega dei dolci, una grande “macchina” a ruota per spedire le letterine, la capanna con Gesù Bambino e un presepe a grandezza naturale.

Altare, una festa d’arte

Il Museo dell’Arte Vetraria di Altare, con la piccola fornace presente nel giardino della villa, si pone al centro del dialogo tra designer e artisti da un lato e maestri vetrai dall’altro. Lo fa con una doppia esposizione, unica e affascinante: Altare Vetro Design e Altare Vetro Arte, che andranno in scena  fino al 31 gennaio 2016. In mostra opere che nel corso degli anni diversi artisti, in occasione di mostre o di eventi particolari, hanno donato e che costituiscono un fondo prezioso e unico. Altare, piccolo centro dell’entroterra savonese, lega la sua storia millenaria alla lavorazione del vetro. Sin dal Medioevo la produzione vetraria ha caratterizzato la vita economica e sociale del paese, rendendolo famoso nel mondo.

250 fotografie vintage e una proiezione per lo scrittore, il fotografo e cineasta Brassaï
250 fotografie vintage e una proiezione per lo scrittore, il fotografo e cineasta Brassaï

Brassai a Palazzo Ducale

Prosegue l’esposizione “Pour l’amour de Paris”: 260 fotografie vintage e una proiezione per raccontare la storia eccezionale di una passione, quella che lo scrittore, il fotografo e cineasta Brassaï ha avuto per gli angoli e i più nascosti recessi della capitale francese. Una carrellata di intellettuali, artisti, grandi famiglie, prostitute e mascalzoni, in breve, a tutti coloro che hanno contribuito alla leggenda di Parigi.

Pentema, suggestione nel villaggio

Pentema deve il suo rilancio e la sua fama proprio grazie alpresepe. Il paesino, le cui origini risalgono al ‘500, si trova nella val Pentemina, a dieci chilometri da Torriglia e a 827 metri di altitudine. Terra di grande fascino e di grande fatica per chi doveva lavorarla, la vallata è a poco a poco stata abbandonata dai suoi abitanti. La Rappresentazione della Natività è allestita nel borgo, tra le stradine e i fienili, tra le casette abbandonate e le antiche fontane. A grandezza naturale e con i costumi d’epoca dell’Ottocento sono riprodotti gli uomini con i loro antichi mestieri, le donne occupate a cucinare, lavare e a parlare tra di loro. La visita è possibile da metà dicembre a fine gennaio tutti i sabati e domeniche, dalle ore 10 alle ore 18 (dal 24 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni).

Il Presepe di Pentema
Il Presepe di Pentema

Genova è città dei presepi

Genova è una delle città in cui è più forte la tradizione presepiale.  Dalla vigilia di Natale, a volte già dall’Immacolata l’8 dicembre, chiese e santuari, si riempiono di presepi bellissimi: testimonianza di un’epoca di trascorsi splendori, che vide il popolo genovese appassionato cultore di queste straordinarie figurine in legno policromo, con re magi e paggi, popolane e mulatte, pastori e mendicanti, alfieri e armigeri, greggi e mandrie. Spesso portano la firma della scuola di Maragliano. Da segnalare il presepe del Santuario della Madonnetta, quello dell’oratorio di San Bartolomeo di Staglieno, delle Suore Brignoline, del Santuario Nostra Signora delle Grazie, della Santissima Concezione e quello allestito nella laica Villa Luxoro di Nervi o a Palazzo Rosso.

Il presepe di Pentemawww.pentema.it/il-presepe

Imperia e i presepi

Ad Imperia la tradizione dei presepi è molto radicata. Nel periodo natalizio sono tante le chiese che li ospitano e agli amanti delle tradizioni sacre proponiamo un itinerario da non perdere. Scoprite i presepi tradizionali nella chiesa di Nostra Signora di Loreto, nel monastero di Santa Chiara, nella chiesa dei Cappuccini, nella pinacoteca civica e nel santuario di N.S. Assunta; la chiesa parrocchiale di Sant’Agata dà vita ad un presepe animato, l’oratorio di San Pietro espone figure della prima metà del XVIII secolo mentre la basilica di San Maurizio presenta un presepe artistico con figure del XIX secolo. Non perdetevi nemmeno la sacra rappresentazionedella Collegiata Insigne di San Giovanni Battista e i presepi esposti nella chiesa di San Benedetto Revelli, nella chiesa Ave Maris Stella e nel santuario di Santa Croce. E nei dintorni segnaliamo gli originali presepi di Chiusavecchia, Isolabona, Diano Castello e Triora; un modo diverso per scoprire un territorio affascinante e immergervi nell’atmosfera natalizia ligure.

Presepe Loano
Presepe Loano

Suggestione a Roccavignale

Nelle tre notti che precedono il Natale, Roccavignale si illumina con il chiarore dei tempi antichi: torce, bracieri, fuochi dei forni a legno e dei caldarrostai. Si può udire il picchettio degli scultori del marmo, il battere del fabbro nella sua bottega. Si possono osservare i cestai, le ricamatrici, gli arrotini, i calzolai al lavoro… Alle ore 21 inizia la Sacra Rappresentazione dove partendo dall’ Annunciazione a Maria si giunge al momento più atteso della serata: la natività. Lungo il percorso, seguendo i vecchi muri di pietra che portano al centro storico, si possono incontrare ballerine, zampognari, sputafuoco, danzatrici del ventre e venditori di schiavi. Magico sfondo di questo evento, l’antico borgo e la naturale bellezza dei luoghi.

Natale a Ponente

“Natale d’altri tempi” si svolgerà il 24 dicembre a Cervo dalle ore 20,30, e vedrà l’interpretazione di un vero Presepe vivente idealmente ambientato intorno alla fine dell’Ottocento. Le note della zampogna e della ciaramella si diffonderanno dalla piazza dei Corallini, richiamando il pubblico del borgo. A Diano Marina, sempre nella notte della vigilia, si potrà assistere alla nascita di Gesù Bambino dal mare a partire dalle 23.30: Gesù Bambino arriverà dalle acque del borgo marino, portato in braccio dai sub dell’Associazione Diano Sub. A Ventimiglia, sempre il 24 a partire dalle 19 degustazioni e musica per le vie del centro storico, anticiperanno il presepe vivente, le musiche natalizie con gli zampognari, il falò in piazza della Cattedrale e lo scambio di auguri con bevande calde e dolci.

presepe_deiva_marinaNel golfo dei Poeti 

Nel golfo dei Poeti va in scena la rievocazione live della natività, con i sommozzatori, migliaia di lumini, la processione religiosa e la statua del Bambin Gesù che esce dall’acqua. E’ quanto offre il golfo dei Poeti nella notte di Natale. Alla Spezia il presepe subacqueo si svolge davanti alla passeggiata Morin, dove la conchiglia con la statua del Gesù Bambino viene fatta riemergere a mezzanotte. Due gli appuntamenti a Lerici: il primo è quello di Tellaro, particolarmente scenografico con migliaia di lumini disposti sugli scogli, nelle vie del borgo che contribuiscono a creare un’atmosfera emozionante. In frazione San Terenzo i subacquei con le fiaccole illuminano la riva e accompagnano la nascita di Gesù che emerge dall’acqua all’interno di una conchiglia. A Porto Venere la vigilia di Natale viene celebrata presso la spiaggetta di calata Doria ed è preceduta dall’arrivo di Babbo Natale che consegna i doni ai bambini. Da non perdere inoltre il “presepe dei delfini” di Riva Trigoso, sempre nella riviera di levante.

Notte Magica All’abbazia di San Fruttuoso

L’abbazia del Fai, nella notte di Natale, con l’evento più suggestivo della Liguria: nel cuore della storia, circondati da mare. Il Fondo Ambiente Italiano rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento con la “Notte di Natale a San Fruttuoso”. Giovedì 24 dicembre nella millenaria chiesa dell’Abbazia di San Fruttuoso, raggiungibile solo via mare con i battelli in partenza da Camogli (prenotazione ai numeri 0185/772703 e 0185/772091), verrà celebrata la messa. La funzione sarà resa ancora più suggestiva dalla partecipazione del coro “Voci d’Alpe” del Gruppo Alpini di Santa Margherita Ligure. Un concerto sulla spiaggia chiuderà l’evento con brindisi a base di vin brulè e pandolce di Natale del grande Budicin. Al termine della celebrazione sarà possibile visitare lo splendido complesso monastico. L’abbazia sarà poi aperta sempre per tutte le vacanze.

Abbazzia di San fruttuoso
Abbazzia di San fruttuoso

Levanto, a spasso in collina

Sulle colline affacciate sul mare, inseguendo la stella cometa tra Montale, Chiesanuova, Lizza, Pastine e San Gottardo per una gita indimenticabile, alla scoperta di un territorio bellissimo e poetico, come quello di Levanto, la porta delle Cinque Terre, con la sua grande spiaggia, la pista ciclabile più panoramica del mondo e un clima mite. Durante i fine settimana di dicembre, sarà possibile percorrere le colline e toccare i tanti paesini affacciati sul mare, visitando i presepi della tradizione. Con un bus in partenza dal centro della cittadina, si seguirà un fantastico itinerario di Natale toccando Montale, Chiesanuova, Lizza, Pastine e San Gottardo, visitando i presepi allestiti nelle chiesette senza tempo. Per partecipare è necessario prenotarsi al centro informazioni di Levanto al numero 0187/808125. Poi, dopo la bella gita, ritorno a Levanto per una vacanza tra cielo, mare e qualche salutare pedalata.

Dagli Impressionisti a Picasso mostra da non perdere al Ducale
Dagli Impressionisti a Picasso mostra da non perdere al Ducale

Dagli Impressionisti a Picasso

Una grandiosa mostra con i capolavori di Van Gogh, Gauguin, Monet, Cézanne, Degas, Renoir, Picasso. E’ quella allestita a Palazzo Ducale: 52 opere di grandi artisti europei, rappresentativi della prestigiosa collezione del Detroit Institute of Arts. Le opere, che saranno a lungo esposte nello splendido Appartamento del Doge, ripercorrono il tragitto all’inverso che da Detroit porta al Vecchio Continente. La ricchezza della collezione di arte europea tra XIX e XX secolo è data dalla sua completezza e dalla molteplicità dei linguaggi: un dialogo che coinvolge tra gli altri: Van Gogh, Matisse, Monet, Modigliani, Degas, Courbet, Otto Dix, Picasso, Gauguin, Kandinsky, Cézanne, Renoir. Per la presenza di tutti i protagonisti e per l’importanza delle opere, è possibile tracciare l’intera vicenda dell’arte europea dall’impressionismo alle avanguardie.

Dagli impressionisti a Picassowww.palazzoducale.genova.it/dagli-impressionisti-a-picasso

LASCIA UN COMMENTO