“Tanta resa e poca spesa”: Pastorino restituirà il 95% dei fondi

0
CONDIVIDI
Gianni Pastorino
Gianni Pastorino, capogruppo rete a Sinistrain Regione: tanta resa e poca spesa, restituiremo il 95% dei fondi assegnati al gruppo
Gianni Pastorino, capogruppo Rete a Sinistra in Regione: tanta resa e poca spesa, restituiremo il 95% dei fondi assegnati al gruppo

GENOVA. 18  FEB. “Operazione Trasparenza Totale”. Rete a Sinistra oggi ha reso note le cifre del primo bilancio semestrale relativo all’attività del gruppo in Regione. Gestione economica all’insegna della sobrietà e del risparmio: il 95% dei fondi assegnati al funzionamento del gruppo, infatti, non è stato toccato e sarà restituito alla collettività.

«Anche questa volta abbiamo mantenuto le promesse – ha detto il capogruppo Gianni Pastorino – a ciascun consigliere sono assegnati semestralmente 3835 Euro per l’attività istituzionale, noi ne restituiamo 3634».

Scorrendo il bilancio, figurano soltanto 108 Euro di spese editoriali, 52,50 Euro di cancelleria, 40 Euro di commissioni bancarie. Risparmiati oltre 6.000 Euro anche nel capitolo spese del personale (il 16% del totale assegnato al gruppo).

 

«Nel nostro ufficio lavorano tre contratti tipici, che corrispondono a poco più di 2 posizioni fulltime – ha aggiunto Pastorino – ovviamente abbiamo versato tutti gli oneri fiscali e previdenziali. Insomma, nessuna “spesa pazza”: niente cene, niente regalie, niente spese di rappresentanza, niente viaggi, nessun acquisto di costoso materiale informatico o tecnologico, massimo ricorso a strumenti e materiali forniti dalla Regione.  Mentre ancora infuria la tempesta sulle “Spese Pazze”, con nuovi interrogatori e avvisi di garanzia, noi siamo in grado di spiegare per filo e per segno i nostri primi 6 mesi della legislatura. Non abbiamo segreti da nascondere su persone assunte, correttezza dei contratti adottati, spese sostenute. La trasparenza non è uno slogan: invitiamo le altre forze politiche a fare altrettanto, al di là dei proclami e di chi si ritiene più onesto degli altri».

Il bilancio è stato consegnato ieri all’ufficio di presidenza e domani sarà posto al vaglio della Corte dei Conti: “Questa nostra capacità di risparmio non comporta minore attività istituzionale. Siamo uno dei gruppi che lavora di più, considerato che, con un solo consigliere, Rete a Sinistra ha prodotto il 18% dell’attività istituzionale». Spese inversamente proporzionali all’attività: tanta resa e poca spesa”.

 

LASCIA UN COMMENTO