Tafferugli dopo derby, polizia avvia indagini, tifoso circondato

2
CONDIVIDI
La polizia schierata a Marassi nel derby di ieri
La polizia schierata a Marassi nel derby di ieri
La polizia schierata a Marassi nel derby di ieri

GENOVA. 9 MAG. La polizia ha avviato le indagini in merito ai tafferugli che ci sono stati fuori dallo stadio al termine del derby da parte della tifoseria sampdoriana che ha effettuato una dura contestazione.

In particolare la polizia è intervenuta sul lato del Bisagno, nei pressi del monumento dedicato a Vincenzo Spagnolo, per un’ottantina di ultras rossoblucerchiati che si sono affrontati.

Ci sarebbero alcuni feriti che però alla vista della polizia hanno preferito darsi alla fuga.

 

Una persona è stata fermata e portata in Questura per accertamenti.

Da parte delle forze dell’ordine un agente di polizia ed un maresciallo dei carabinieri sarebbero rimasti leggermente feriti.

Nel frattempo un noto dj ed animatore genovese Carlo Trapani sulla sua pagina Facebook denuncia come, una volta in macchina, sia stato circondato da alcuni tifosi della Samp in quanto aveva indosso una sciarpa genoana e l’auto sia stata presa a bottigliate. Sul noto social network scrive: “Si parla di di sportivita..?!?!..u gruppo di tifosi sampdoriani almeno 30 o pseudo tali mi ha circondato ad un semaforo davanti allo stadio colpevole di avere la sciarpa rossoblu .. mi ha preso la macchina a bottigliate calci pugni sputi e quant altro…”

2 COMMENTI

  1. Ieri finita la partita in Via Canevari ero in coda in scooter con mio marito e un ragazzo genoano da dietro mi ha preso per i capelli senza alcun motivo, per fortuna che non sono caduta. Comunque bisogna darsi una calmata tutti quanti a prescindere dal colore della propria squadra.

LASCIA UN COMMENTO