Sulpl e relitti moto del Corpo assicurati: perché non ottimizzare risorse?

0
CONDIVIDI
Sulpl e relitti moto del Corpo assicurati: perché non ottimizzare risorse?
Sulpl e relitti moto del Corpo assicurati: perché non ottimizzare risorse?
Sulpl e relitti moto del Corpo assicurati: perché non ottimizzare risorse?

GENOVA. 23 AGO. Il sindacato di polizia municipale di Genova (Sulpl) a firma del segretario Claudio Musicò ieri ha diffuso una nota indirizzata all’assessore alla Legalità Elena Fiorini, al direttore generale del Comune Franco Giampaoletti e al Comandante della polizia municipale Giacomo Tinella, che evidenzia uno spreco di denaro pubblico per quanto riguarda alcuni mezzi del Corpo, inutilizzabili in quanto danneggiati, ma che risultano assicurati.

Il Sulpl chiede un’ottimizzazione delle risorse, ossia meno sprechi. In pratica, che i soldi delle assicurazioni per dei mezzi inservibili, vengano utilizzati per altri scopi.

“In seguito a una segnalazione – spiega Musicò – ho chiesto all’assessore Fiorini se non sia possibile utilizzare meglio i soldi dell’assicurazione per i ‘relitti’ utilizzati come parti di ricambio. Dalla segnalazione ricevuta, sembra che questi non siano i soli veicoli/relitti in queste condizioni ormai da anni e quindi, lo spreco, sembrerebbe notevole. Non vogliamo, ovviamente entrare nel merito della normativa, che impone alcuni obblighi che diamo per scontato siano stati rispettati. Tuttavia, guardando attentamente le foto, credo che un controllo in più non guasterebbe, soprattutto l’obbligo di revisione singola”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO