Sub genovese ritrova sottomarino affondato a Tavolara

0
CONDIVIDI
Il sottomarino P311 affondato davanti a Tavolara e ritrovato da un sub genovese
Il sottomarino P311 affondato davanti a Tavolara e ritrovato da un sub genovese
Il sottomarino P311 affondato davanti a Tavolara e ritrovato da un sub genovese

OLBIA. 25 MAG. Il sub genovese Massimo Domenico Bondone con il supporto tecnico dell’Orso diving di Corrado Azzali a Poltu Quatu, in Gallura, ha ritrovato un sottomarino britannico, il P311, scomparso nel nulla nel gennaio del 1943 durante la seconda guerra mondiale.

Il sommergibile si trova adagiato a 90 metri di profondità sul fondale davanti all’isola di Tavolara.

A bordo del sottomarino c’erano settantuno militari. Il mezzo è danneggiato da una probabile esplosione rivela che verosimilmente i corpi sono ancora presenti all’interno.

 

Dai documenti storici il sottomarino era partito da Malta e diretto nel porto de La Maddalena per colpire due incrociatori italiani, ritenuti pericolosi.

Porpiro davanti all’isola di Tavolara, qualcosa andò storto. Probabilmente durante la fase di avvicinamento incappò in un campo minato non rilevato davanti all’isola.

Sembra che all’epoca propio i pescatori della zona sentirono un boato nella notte, probabilmente proprio il sottomarino che, colpito a morte, mentre procedeva a poche decine di metri dalla superficie s’inabissava.

Facebook: https://www.facebook.com/Naumachos

LASCIA UN COMMENTO