Strage a Nizza e l’Isis festeggia sul web: controlli rafforzati al confine

21
CONDIVIDI
Un'immagine choc della strage sulla promenade di Nizza (YouReporter)
Un'immagine choc della strage sulla promenade di Nizza (YouReporter)
Un’immagine choc della strage sulla promenade di Nizza (YouReporter.it)

IMPERIA. 15 LUG. Salgono a 77 i morti e a 100 i feriti (molti quelli gravi) per la strage alla Promenade des Anglais di stanotte a Nizza e l’Isis festeggia sul web. I sostenitori dell’Isis «stanno celebrando il massacro di Nizza».

Lo ha riferito stanotte su twitter il Site, il sito online di monitoraggio delle attività e della propaganda jihadista sul web: «Notando le luci della torre Eiffel spente in segno di lutto, un sostenitore dell’Isis ha chiesto che rimanga al buio fino alla conquista della Francia da parte dello Stato Islamico».

A Nizza sono state trovate armi e granate. L’esercito è sceso in strada. Sono stati esplosi diversi colpi di arma da fuoco. L’autista del camion omicida, lanciato poco prima delle 23 a 80 km/h sulla folla che assisteva ai festeggiamenti del 14 luglio, è stato “abbattuto” dalle forze di sicurezza francesi, che sono alla caccia di eventuali complici.

 

A Nizza i residenti hanno aperto le porte aperte delle loro case ai partecipanti alla serata di festa, che sono scappati terrorizzati e sotto choc.

Nella notte si è riunito il comitato di sicurezza a Imperia e il governatore ligure Giovanni Toti ha annunciato: “A Ventimiglia il ministero degli Interni ha disposto il rafforzamento dei dispositivi di controllo e sicurezza ai tre valichi di confine terrestre. A Imperia nella notte riunito il Comitato per l’ordine e la sicurezza. La Regione Liguria, attraverso la prefettura di Imperia, ha offerto alle autorità francesi ogni aiuto possibile per i feriti attraverso gli ospedali vicini al confine”.

21 COMMENTI

  1. islam: il sangue dei civili non è inviolabile così come non è obbligatorio versare quello dei militari, l’islam è l’unico criterio per valutare se il sangue è violabile o meno. Se sei musulmano il tuo sangue è sacro e non va versato se sei un infedele il tuo sangue è come quello di un cane e un musulmano può toglierti la vita senza commettere peccato.
    Se non trovate un arma allora prendete le pietre, spaccate la testa degli infedeli, squartateli con i coltelli INVESTITELI CON UNA MACCHINA buttateli giù da un dirupo strangolateli o avvelenateli …..
    ABU MUHAMMED AL-ADNANI AL-SHAMI PORTAVOCE UFFICIALE STATO ISLAMICO in un discorso fatto il 22 settembre 2014
    fonte : islam siamo in guerra di Magdi Cristiano Allam

  2. teniamo presente che primo: compriamo petrolio dagli stati che li finanziano… secondo tutta l’europa Italia compresa gli vende le armi… terzo su un miliardo e mezzo di musulmani questi rappresentano solo una piccolissima parte a cui i veri islamici non si allineano ma serve ai poteri forti tipo lobby a creare il terrore nonché un nemico a cui pensare in modo da poter fare i loro comodi… finché non prendiamo coscienza di questo TUTTI saremo sempre i terrorizzati…

  3. Festeggiano? Bene ! Visto che non possiamo usare armi perché siamo un popolo cristiano compassionevole e pronto al perdono di sto cazzo, almeno bombardiamo tutto il territorio islamico ,e anche europeo a questo punto, con tonnellate di sangue di maiale!

LASCIA UN COMMENTO