Home Cronaca Cronaca Genova

LA STRADALE ED INTERCETTA MEZZO CON L’ASINO PINPON

0
CONDIVIDI
asino-pinpon-giugno

asino-pinpon-giugno pinpon stradaleGENOVA. 14 AGO. Una pattuglia della Polizia Stradale di Chiavari ha intercettato ieri in autostrada l’autocarro che riportava in Francia l’asinello PinPon e, eseguendo un’ordinanza giudiziale, lo ha sottoposto a sequestro affidandolo alle Guardie Ambientali d’Italia che lo hanno riportato a Torre del Lago, in provincia di Lucca.

La storia di questo simpatico animale da soma inizia lo scorso giugno quando in una pineta vicino a Viareggio viene notato da un ambientalista: l’animale in quel frangente è condotto da un anziano francese di 72 anni che afferma di essere in cammino da Santiago di Compostela a Roma.

Il suo asinello però ha la schiena ricurva ed appare caricato all’inverosimile. A quel punto la sensibilità dell’animalista che ha notato la scena si tramuta subito in segnalazione all’autorità giudiziaria del luogo che, attraverso la Polizia Municipale di Viareggio, sequestra l’animale affidandolo a dei privati che lo prendono in custodia.


Anche l’anziano francese ottiene ospitalità presso un campeggio della zona.

Dopo circa un mese però il richiamo di Arles (Francia), paese d’origine dell’attempato camminatore e della sua bestia da soma, è troppo forte.

Così, ottenuto il dissequestro, il settantaduenne riesce ad organizzare il rientro in patria e con l’aiuto di amici “imbarca” l’animale su un autocarro diretto ad ovest.

Nel frattempo gli animalisti toscani, appresa la notizia della liberazione di PinPon, si rivolgono nuovamente all’autorità giudiziaria del posto adducendo che il dissequestro è avvenuto in considerazione di un futuro benessere dell’animale puramente presunto.

Detto fatto ed una nuova ordinanza di sequestro è emessa proprio mentre PinPon è in viaggio verso la Francia a bordo di un furgone che viene intercettato sulla A12 a Genova da una pattuglia della Polizia Stradale di Chiavari.

PinPon, 14 anni ed una serie di avventure degne del miglior Cervantes, viene così fatto scendere alla stazione della Polizia Stradale di Genova per essere  formalmente e nuovamente sequestrato ed affidato, chissà per quanto, agli animalisti toscani.

A quel punto il furgone inverte la rotta e se no torna verso Torre del Lago con buona pace dell’escursionista d’oltralpe, degli attenti animalisti toscani e soprattutto della schiena di PinPon.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here