Home Cultura Cultura Genova

Storie di migrazioni liguri: il libro “Monumenti di carta”

0
CONDIVIDI
Storie di migrazioni liguri: presentazione del libro “Monumenti di carta”

GENOVA. 15 DIC. Oggi il tema delle migrazioni è quantomai attuale. Qui però non parleremo di emigrazione dalle zone di guerra o dal sud del mondo verso nord, ma di un’emigrazione di vecchia data che ha visto i liguri partire alla ricerca di fortuna.

“Monumenti di carta”, realizzato dal genovese Mauro Baldassarri, edito da Internos Edizioni è un libro che racconta, attraverso le fotografie, la vita e i sentimenti degli emigranti a cavallo fra otto e novecento. Una buona parte delle fotografie che costituiscono la raccolta è arricchita da didascalie scritte a mano, che aiutano a capire il contesto storico e sociale in cui sono state scattate.

Vengono generalmente inviate come supplemento d’informazione, insieme alle lettere, per “farsi vedere”, per testimoniare in maniera simbolica la propria presenza all’interno della comunità di origine anche se ci si trova a migliaia di chilometri di distanza. Esse diventano così “surrogati di presenza” in virtù della superiorità comunicativa che la cultura popolare attribuisce alla fotografia rispetto al mezzo scritto.


Il libro si apre con la prefazione dello storico Antonio Gibelli che introduce il tema della migrazione in Liguria analizzandone brevemente il fenomeno. La ricerca, che poi sfocerà nella mostra “Le vie dell’America (1989)”, prende il via dalla frequentazione dell’Archivio Ligure della Scrittura popolare e poi prosegue con le interviste che l’autore fa ai discendenti e parenti delle famiglie coinvolte nelle migrazioni.

“Quest’opera è in pratica lo -spin off- di un grande evento espositivo del 1989”, spiega l’Autore, “Era la mostra -La Via delle Americhe- dove oltre alle fotografie c’erano materiali d’epoca, lettere, diari, e il respiro era davvero molto più ampio. Io ero stato incaricato dal curatore, Antonio Gibelli, allora docente di Storia contemporanea alla Facoltà di Lettere, di occuparmi della catalogazione del materiale fotografico”.

“Oggi il tema delle migrazioni è tornato prepotentemente alla ribalta” prosegue Baldassarri, “così mi è venuta voglia di riprendere in mano quelle ricerche, limitatamente all’aspetto del linguaggio fotografico, e di attualizzarle con qualche riflessione anche sulla contemporaneità. Non è quindi un libro sull’emigrazione ligure, ma piuttosto su come i nostri emigrati seppero costruire un linguaggio, e gli strumenti per veicolarlo, per mezzo del quale raccontare, raccontarsi e soprattutto colmare la distanza emotiva da casa”.

“Monumenti di carta” sarà presentato in anteprima a Genova, presso il Mercato del Carmine – piazza del Carmine, Martedì 20 dicembre ore 18,00 alla presenza dell’Autore, Mauro Baldassarri e di Giulia De Stefanis, giornalista de “La Repubblica”. Prima durante e dopo, “aperitivo al mercato” alla carta. Ingresso libero.

Roberto Polleri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here