Stop costruzioni entro 3 metri dai fiumi

0
CONDIVIDI
Alluvioni, lagiunta Toti cancella il provvedimento di Burlando
Alluvioni, Toti cancella la norma di Burlando: no costruzioni entro 3 metri da fiumi e torrenti

GENOVA. 21 NOV. “Mai più costruzioni in deroga alla distanza minima di 10 metri da fiumi e torrenti”. La giunta Toti oggi ha comunicato di avere già preparato un regolamento per migliorare la tutela e il rispetto del territorio e dei corsi d’acqua, cancellando il provvedimento della scorsa giunta Burlando che prevedeva la possibilità di costruire a soli tre metri dai fiumi, in deroga  alla normativa nazionale.

“L’argomento è molto importante e delicato – spiega l’assessore regionale Giacomo Giampedrone – soprattutto in un territorio come quello ligure, soggetto ad alto rischio idrogeologico. Per questo abbiamo deciso di invertire la tendenza e cambiare passo rispetto alle decisioni della giunta precedente che, in barba a ogni tipo di prudenza, aveva previsto deroghe  alla distanza minima concepita dalla normativa nazionale dei 10 metri per nuove edificazioni vicine a fiumi e torrenti. Da anni si chiede alla Regione che venga revocata la norma del precedente regolamento che ammetteva interventi anche a tre metri di distanza dai limiti del fiume”.

“Ci voleva una giunta di centrodestra – continua Giampedrone – per emanare e revocare, con un gesto riparatore, una norma che consente di costruire a tre metri dai corsi d’acqua. Con questo nuovo regolamento segniamo una svolta nella gestione del territorio, cancellando le arbitrarie riduzioni delle fasce di edificabilità lungo i corsi d’acqua, in contrasto con le disposizioni del codice dell’ambiente, evitando così ulteriori rischi alle popolazioni e alle loro attività”.

LASCIA UN COMMENTO