STIG VINCE A PORTO ERCOLE L’ALASSINO SIBELLO OTTAVO

0
CONDIVIDI
Pietro Sibello ottavo con Giangiacomo Serena Di Lapigio
Pietro Sibello ottavo con Giangiacomo Serena Di Lapigio

SAVONA. 15 LUG. Anche la tappa toscana delle Sailing Series dei Melges 32 è andata a Stig ( Alessandro Rombelli e Francesco Bruni) che un po’ a sorpresa e con un notevole exploit nell’ultima giornata è riuscito a sopravanzare gli statunitensi Carroll- Appleton (“ con “Argo”).

Le due prove che hanno chiuso l’Act 4 delle Audi tron Sailing Series, ospitato dal Circolo Nautico e della Vela dell’Argentario, hanno infatti premiato un incontenibile Stig (2-1), promuovendolo ai vertici della classifica ai danni dei due volti campioni del mondo statunitensi ( che nell’ultima giornata hanno ottenuto soltanto un nono ed un ottavo posto). Un po’ di delusione alla fine per gli uomini di Jason Carroll, che hanno ceduto per un solo punto, grande gioa invece dall’altra parte con la conquista della seconda corona da parte del team di Alessandro Rombelli, che al titolo di “First of the Kings” ha aggiunto quello di “King of the Rock”.

L’ alassino Pietro Sibello alla fine si deve accontentare dell’ ottavo posto ( su “G Spot”). L’altro alassino Edoardo Pavesio ( “Fra Martina”, con Diogo Cayolla) si è invece piazzato al dodicesimo posto. Chiudono al terzo posto i campioni europei di “Robertissima” (Tomasini Grinover-Vascotto, 12-5), apparsi meno brillanti del solito. Seguono in classifica “Vitamina” (La Corte-Radich, 10-3) e “Torpyone” (Lupi-Weller, 9-1). Positive anche le partecipazioni per “Inga From Sweden” (Goransson-Buckely, 5-2) ed “Audi tron F.lli Giacomel” (Mocchegiani-Chieffi, 6-4), che ha centrato il miglior risultato della stagione terminando al settimo posto dopo un avvio un po’ in salita. Questa la classifica: 1) “ Stig” (Alessandro Rombelli e Francesco Bruni), 21; 2) “ Argo”( ason Carrol e Cameron Aplleton), 22; 3) “Robertissima1” (Roberto Tomasini Grinover e Vasco Vascotto), 26; 4) “Vitamina” (Andrea La Corte e Jesper Radich), 42; 5) “Torpyone” (Edoardo Lupi e Manu Weiller), 44; 6) “Inga From Sweden”(Goransson-Buckley), 45; 7)”AudiEtron Fratelli Giacomel” (Moccheggiani-Chieffi), 46; 8)”GSport” (Di Lapigio-Sibello), 47; 9) “SinergyGT” (Zavadnikov-Rogers), 51; 10) “Swing” ( Suzuki-Sehested), 53.
PAOLO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO