Home Cronaca Cronaca Imperia

Stazione invasa da migranti e divieti per tutti: poliziotto ‘razzista’ fa rispettare le regole

108
CONDIVIDI
Stazione Ventimiglia: il poliziotto che era finito nel mirino dei buonisti solo perché aveva fatto il suo dovere

IMPERIA. 24 LUG. Caos migranti a Ventimiglia. Soste, giacigli ed assembramenti vietati in stazione. Un poliziotto in servizio perde la pazienza e, dopo aver ripetutamente spiegato ad un giovane migrante che lì non può sostare e deve andarsene, alla fine ribadisce “Qui non ci puoi stare” esclamando anche un “Fuori dalle palle” ed aggiungendo un laconico “Sì, sì… tornatene pure nel Burundi”.

La scena, però, viene ripresa con un telefonino e pubblicata su Facebook dagli attivisti del “Progetto20K”.

Apriti cielo. Si è subito innescata la polemica con quasi 2mila commenti.


Da un lato c’è chi plaude e dice “Grande” al poliziotto che ha perso la pazienza dopo che il migrante non ne voleva sapere di ubbidire all’intimazione del rappresentante delle forze dell’ordine.

Dall’altra, c’è chi si scaglia contro gli atteggiamenti un po’ spicci infine usati dal poliziotto e lo insulta per avere fatto il suo lavoro dandogli addirittura del “razzista”.

L’agente, che non ha mai aggredito il migrante, alla fine ha ottenuto il suo scopo. Infatti, è riuscito, senza colpo ferire, a far rispettare le regole e l’ordine in stazione.

L’africano, insieme ad altri connazionali, guardati a vista dalla collega del poliziotto e due Alpini del progetto Strade Sicure, se ne sono andati via.

Risultato? Stazione liberata, regole rispettate e passeggeri più tranquilli.

https://www.facebook.com/progetto20k/

 

108 COMMENTI

    • … Enricoe se tu fossi in pensilina ad aspettare qualcuno (quindi senza biglietto) riterresti lecito che un funzionario di PS ti grida se in faccia di tornartene a Genova dandoti del “tu”?

  1. Chi non rispetta nostre regole …calcio in culo e mandare al loro paese. Tanti anni fa i nostri nonni non sono scappati della guerra o hanno lasciato le moglie e i figli nella guerra, avevano le palle e sono rimasti e rifatto il loro paese.

  2. Avete ragione20.000 commenti…!!!son tanti.
    QUINDI…avete pensato che dovevate pubblicarlo anche voi xche volevate un po’ di quei commenti..!!!
    Se questo polizziotto.. passerà dei guai..non domandate in,quando stuprano ..vostra figlia,sorella e madre..xchè vanno bene anche le nonne…
    MA DOVE SONO LE FORZE DELL, ORDINE !!!????

  3. Ben fatto ! Basta con queste persone che si avvallano di diritti che nn hanno alle nostre spalle! Anche se ci sarà qualcuno che dirà che sei razzista o appartieni alla Lega!! I soliti buonisti del cavolo!

  4. A casa bestie . Potete raccontarla a sto poveri radical chic ,ma io vi ho visto a casa vostra e siete bestie .L’Errore più grande è stato il colonialismo ma nel senso che non doveva finire . Basta guardare il Sud Africa che era uno splendido paese che si è trasformato in un incubo dal quale la gente per bene fugge dopo la vittoria di quel delinquente di Mandela .

  5. Doveva fare il suo dovere, e un servitore dello.stato senza ingiuriare il ragazzo e scrivere frasi offensive nei confronti di una rappresentante delle istituzioni. Ha sbagliato e giusto che.paghi. i poliziotti consapevoli del loro ruolo istituzionale si comportano diversamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here