Stangata di Toti: alza le tasse e non risparmia

0
CONDIVIDI
Il vicepresidente del consiglio regionale Pippo Rossetti (Pd)
L'ex assessore al Bilancio Pippo Rossetti (Pd): Toti vuole aumentare le tasse
L’ex assessore al Bilancio Pippo Rossetti (Pd): il bilancio di Toti è una stangata per i liguri perché la giunta aumenta le tasse e non risparmia

GENOVA. 21 DIC. “Manca la strategia, non c’è uno straccio d’idea e si alzano persino le tasse a oltre il 30 per cento dei liguri”.

Il capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita e il consigliere Pippo Rossetti oggi hanno attaccato la giunta Toti sul bilancio, che sarà votato mercoledì, o al massimo giovedì, in Regione.

Paita e Rossetti hanno ricordato che la giunta precedente era riuscita “ogni anno a mantenere l’esenzione Irpef regionale per una grossa fetta di cittadini liguri, arrivando, nel 2014, alla fascia di 28 mila euro. Adesso la giunta di centrodestra ha deciso di abbassare la soglia a chi guadagna 15 mila euro all’anno. In poche parole: oltre il 30 per cento dei cittadini del nostro territorio dovrà pagare, dal 2016, una tassa che noi avevamo sempre riservato per i redditi più alti. I contribuenti interessati sono circa 350 mila. Una stangata di Natale, con una mazzata che si abbatterà sulle tasche dei cittadini, in barba agli annunci fatti in queste settimane dal governatore, che aveva promesso di non alzare le tasse”. Per Paita e Rossetti tagliando l’esenzione Irpef la giunta “intende mettere insieme un tesoretto per finanziare la sanità: ma questo ‘regalo’ costerà ai cittadini una media di 100 euro all’anno ciascuno. I soldi per il comparto della salute si possono prendere altrove, evitando di tartassare i contribuenti. Senza contare poi che anche il taglio Irap per le nuove imprese non è sufficiente a promuovere la crescita”.

 

Ma l’aumento dell’Irpef regionale, secondo il Pd, non è l’unica misura negativa, contenuta nelle politiche di bilancio della giunta Toti: “Abbiamo preparato degli emendamenti per correggere molte storture presenti in questi documenti. Prima di tutto chiediamo l’assunzione, in Regione, del personale della partecipata dell’ex Provincia di Genova Atene e della polizia provinciale. Poi, chiediamo di tornare a finanziare la Banca della Terra. Chiediamo anche di non tagliare, come la giunta Toti intende fare, 200 mila euro di finanziamento ai Parchi liguri e di istituire un fondo di garanzia per aiutare gli ambulanti. Per quanto riguarda, invece, la costosa sede della giunta di piazza De Ferrari, chiediamo al governatore di rinunciare a spendere un milione e mezzo di euro all’anno di affitto, trasferendosi in via Fieschi 17 a partire dal 2017, come aveva deciso l’amministrazione precedente. Il contratto di locazione per De Ferrari è scaduto e non è il caso di rinnovarlo: è assurdo sprecare così tanti soldi, quando poi si mettono le mani nelle tasche dei cittadini, eliminando l’esenzione Irpef”.

LASCIA UN COMMENTO