Home Cronaca Cronaca Italia

STAMANE A GENOVA DOPPIO CORTEO: COMMESSI COMMERCIO E METRONOTTE

0
CONDIVIDI

ma anche per il traffico veicolare in centro città per lo svolgimento di due cortei di protesta: quello delle commesse e dei commessi dipendenti di negozi ed esercizi commerciali vari e a ruota il serpentone delle Guardie Giurate e della Vigilanza Privata, anch’essi in strada. Concentramento congiunto di commessi e metronotte alle ore 9 presso Via Cesarea, angolo Via XX Settembre presso la sede ligure di Ascom.

Di qui partenza dei due cortei scaglionati: prima i lavoratori del commercio, poi le guardie giurate. Direzione Via XX Settembre, Piazza De Ferrari, Via Roma e infine presidio di fronte alla Prefettura. Qui i guardiani privati si fermeranno di più, forse fino alle 12.

Quindi lasciate ogni speranza di passare via auto o moto in centro città in mattinata.


Ma quali sono i motivi delle due proteste. Per i commessi i sindacati Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil parlano di "eccessive resistenze di Confcommercio sui temi della precarietà, diritti, salario e orario, compreso il nodo delle aperture domenicali degli esercizi piccoli-medi e grandi". Da registrare però che la protesta stavolta si allarga anche ai lavoratori degli "scaffali" della Coop, anch’essi finiti nelle mille maglie del lavoro a tempo determinato, atipico, trimestrale e insomma senza certezze.

Le Guardie Giurate invece scendono in strada, secondo i portavoce del Sindacato Cgil che ha indetto l’agitazione pubblica, più "per la tutela del diritto e della professionalità verso cui questi lavoratori sono sempre più scoperti e declassati al semplice ruolo di guardianaggio o portierato".

I "metronotte" (termine ormai desueto che loro stessi non vedono più di buon occhio n.d.r.) sono sempre di più coinvolti in impieghi di alta sicurezza e di scorta valori per cui richiedono alla Prefettura il riconoscimento di "incaricati di pubblico servizio". Se non proprio "pubblici ufficiali", almeno una via di mezzo che consenta agli uomini in divisa delle compagnie di vigilanza privata maggiore tutela sia giuridica che discrezionale nello svolgimento delle proprie delicate mansioni che li mettono a contatto spesso con delinquenza e criminalità di balordi ma anche organizzata e quindi più pericolosa". (nelle foto un sit di commessi e una precedente manifestazione di guardie giurate davanti alla Prefettura genovese)

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here