Home Cultura Cultura Genova

STABILE. OGGI NEL FOYER DEL TEATRO DELLA CORTE INCONTRO PUBBLICO CON MARCO PAOLINI IN SCENA CON “BALLATA DI UOMINI E CANI”

0
CONDIVIDI

ballatauominicanilnGENOVA 16 OTT. Oggi pomeriggio alle ore 17:30 nel Foyer Teatro della Corte in zona Lambruschini-Brignole appuntamento con il ciclo “Conversazioni con i protagonisti”. Incontro con Marco Paolini e Lorenzo Monguzzi intorno a “Ballata di uomini e cani” spettacolo ispirata da e dedicato a Jack London che ha debuttato ieri sera in prima a Genova, aprendo la stagione 2013/14 del Teatro Stabile di Genova alla Corte, e sarà in cartellone fino a domenica 20 ottobre. Ingresso libero.

Prodotto da Michela Signori e Jolefilm, scritto, diretto e interpretato da Marco Paolini, “Ballata di uomini e cani” è uno spettacolo dedicato a Jack London e si avvale anche dell’esecuzione “dal vivo” di brani appositamente composti da Lorenzo Monguzzi (anche chitarra e voce) con Angelo Baselli (clarinetto) e Gianluca Casadei (fisarmonica).

“Ballata di uomini e cani” è stato scritto con la consulenza e la concertazione musicale di Stefano Nanni, l’animazione video è di Simone Massi, disegno luci di Daniele Savi e Michele Mescalchin.


Marco Paolini rende omaggio a Jack London (1876-1916) al quale – come molti ragazzi di tutto il mondo – riconosce il debito di una parte del proprio immaginario anche in età adulta. E lo fa con un “work in progress” che muove da tre racconti dello scrittore statunitense (“Macchia”, Bastardo” e “Preparare il fuoco”) cui si aggiungono alcune sue ballate musicate e cantate in scena nelle quali i tre musicisti che accompagnano Paolini mescolano brani originali con sonorità folk americane Woody Guthrie con echi verdiani.

Marco Paolini ha cominciato a raccontare questa “Ballata di uomini e cani” “[…]nei boschi, nei rifugi alpini, nei ghiacciai”, come lui stesso tiene a sottolineare, lasciando che prendessero lentamente forma teatrale nel rapporto con gli ascoltatori e aggiungendovi via via anche qualche inserto sulla vita di Jack London: scrittore amato come Conrad o Melville e come loro considerato un marinaio, anche se un “marinaio della neve”. E proprio al ciclo della neve e del grande Nord appartengono i tre racconti che costituiscono il nocciolo di uno spettacolo in continuo divenire.

“Macchia” è la storia, caratterizzata da toni umoristici, di un bellissimo cane, acquistato per tirare la slitta verso la corsa all’oro nel Klondike, il quale si rivela però animale anarchico e individualista, insofferente a ogni atto di subordinazione. Con “Bastardo”, London racconta il drammatico rapporto d’amore e odio tra un cane e il suo padrone, mentre con “Preparare il fuoco” la narrazione si allarga nella descrizione dell’epica lotta di un giovane camminatore alle prese con il gelido inverno nel Klondike: il tutto sotto lo sguardo disincantato del suo cane.

Dice Paolini: “Mi piace leggere Jack London. E fra le molte traduzioni ho scelto quelle di Davide Sapienza che restituiscono una certa crudezza di linguaggio. In teatro però preferisco raccontarlo. Le parole cambiano, restano le storie. Per me, ciò che rende prezioso London è che egli scrive di ciò di cui ha fatto esperienza: il suo valore s’annida nel suo sentire, nel suo coinvolgere il lettore parlando della difficoltà di vivere e di crescere, ma senza dispensare consigli”.

Per “Ballata di uomini e cani dedicata a Jack London” sono validi tutti gli abbonamenti (Fisso, Libero e Giovani), oltre che le consuete agevolazioni per studenti e gruppi organizzati in collaborazione con l’Ufficio Rapporti con il Pubblico.

Anche per la nuova stagione è attiva la promozione biglietti studenti al costo di 10 Euro per gruppi di 15 ragazzi con una gratuità per l’Insegnante accompagnatore.

Per informazioni e prenotazioni: Alessandra Balestra e Caterina Vox, tel. 010/5342302-307, fax 010/5342511, mail a.balestra@teatrostabilegenova.it e c.vox@teatrostabilegenova.it

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here