Spiagge genovesi: nel ponente nuove docce e wc, a levante spazi verdi

2
CONDIVIDI
SPIAGGIA MULTEDO
SPIAGGIA MULTEDO
La spiaggia di Multedo: in arrivo nel ponente genovese nuovi servizi

GENOVA. 16 MAR. Dopodomani alle 17 all’auditorium del Galata Museo del Mare, saranno presentati i risultati dello studio del Comune, in collaborazione con l’università, sulle spiagge genovesi, che oggi l’assessore Porcile ha ritenuto di anticipare sommariamente in consiglio comunale. Il progetto non è ancora definitivo: fino al 1° aprile, infatti, sarà possibile presentare osservazioni e suggerimenti.

I tavoli di partecipazione hanno lavorato su 4 macro aree: la parte di litorale affidata all’Autorità portuale e vari tratti, gestiti dal Comune su mandato della Regione, nel Ponente, nel Medio Levante e nel Levante. Il progetto è finalizzato all’attuazione della normativa vigente.

Nel Ponente si è lavorato per fornire vari servizi (docce, wc, pulizia, salvataggio) sulle spiagge, studiare il completamento di percorsi pedonali e ciclabili sui lungomari, migliorare il libero accesso alle spiagge, realizzare nuove spiagge libere o attrezzate; nel Medio Levante ci si è occupati di una maggiore fruibilità libera del litorale, con una percorribilità continua e senza interruzioni, di un riequilibrio, in occasione della scadenza delle concessioni, dell’uso privato e pubblico della spiaggia, di favorire la visibilità dell’ambiente marino dal lungomare, della realizzazione di un progetto unitario per la zona Punta Vagno – San Nazaro, della riqualificazione dei borghi marinari di Boccadasse e Vernazzola; nel Levante si è puntato invece alla riqualificazione dei borghi di Priaruggia, scalo Quinto, porticciolo di Nervi, borgo di Capolungo, alla valorizzazione della cultura marittima, all’accessibilità in sicurezza delle scogliere, alla tutela del paesaggio anche dalla parte del mare, all’eliminazione di strutture che ostacolano la visuale del mare, alla creazione di “corridoi di connessione ecologica”, cioè spazi verdi, fruibili dal pubblico, creati anche sulle coperture di edifici.

 

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO