Spezia-Trapani, Di Carlo “Ripartiamo dalle nostre qualità”

0
CONDIVIDI
Di Carlo
Di Carlo
Di Carlo

LA SPEZIA 27 MAR.  Di certo la delusione per una sconfitta casalinga che frena la corsa dello Spezia dopo undici risultati utili consecutivi è tanta, ma è soprattutto la voglia di ripartire subito, con grinta, determinazione ed entusiasmo a trasparire dalle parole di Mimmo Di Carlo al termine della gara con il Trapani: “Credo che gli episodi nelle partite siano fondamentali, ma oggi non hanno girato a nostro favore, nonostante una partenza davvero ottima, nella quale eravamo riusciti a segnare dopo 5′ ed a colpire anche un palo, sempre con Nenè, oltretutto senza mai subire occasioni pericolose e giocando stabilmente nella metà campo avversaria; dopo il nostro vantaggio, il Trapani ha cambiato assetto, disegnando un 4-3-1-2, coprendo bene gli spazi, ma ciononostante Chichizola ha continuato ad essere inoperso e le uniche due occasioni subite sono quelle che hanno portato ad altrettanti gol.

Il Trapani lontano dal “Provinciale” è una squadra molto pericolosa, lo dimostra il recente filotto di successi esterni consecutivi, ma oggi sono convinto che sebbene la ripartenza subita in occasione della rete di Nizzetto ci abbia fatto perdere un punto, il risultato finale aumenta il peso delle nostre certezze, perchè questa partita ci dimostra come con i ritmi alti sia possibile vincere contro chiunque, mentre giocando a ritmi bassi sono soltanto gli avversari giovarne.

Prima o poi poteva succedere di non essere brillanti come di consueto, d’altronde veniamo da una rincorsa lunga, nella quale abbiamo speso tanto sia dal punto di vista fisico che mentale, ma proprio per questo dobbiamo imparare a gestire meglio le sfide e la gara di oggi ci servirà da monito soprattutto in vista delle prossime partite, nelle quali dovremo essere non solo più cinici, ma soprattutto bravi a non allungarsi troppo com’è accaduto oggi.

 

Noi siamo bravi nell’accorciare e nell’attaccare alti, oggi non siamo riusciti a farlo per tutti e 90′, ma credo che la sconfitta ci punisca oltremodo, mentre il pareggio sarebbe stato sicuramente il risultato più giusto; facciamo tesoro di questa sconfitta e guardiamo al futuro con fiducia, consci che per fare vincere le partite è fondamentale giocare con i ritmi alti che hanno caratterizzato gli ultimi due mesi.

Oggi il Trapani ha giocato in maniera molto arcigna, commettendo anche qualche fallo di troppo, ma anche questo fa parte del gioco e noi avremmo dovuto gestire meglio la situazione e non concedere ripartenze, ma in generale questo è l’unico appunto che posso fare ai miei ragazzi, perchè hanno corso e lottato fino all’ultimo; complimenti comunque ai nostri avversari, sono stati autori di una grande rimonta, anche se io preferisco guardare in casa mia ed allo Spezia dico di continuare a lavorare a testa bassa, con umiltà e convinzione.

La classifica? Dobbiamo pensare ad una partita alla volta, le cose non sarebbero cambiate nemmeno in caso di vittoria; la Serie B ora entra nel vivo, tutte le squadra hanno un obiettivo da raggiungere, il nostro sono i playoff, pertanto dobbiamo andare avanti senza paura, con grinta ed intensità.

Cagliari? Da lunedì inizieremo a preparare la sfida, stanno ritrovando forma e fiducia, incontrarli qualche settimana fa sarebbe stato sicuramente meglio, ma questi incroci con squadre in forma devono essere stimolanti, l’importante sarà giocare a ritmi alti”.

LASCIA UN COMMENTO