Spezia-Trapani, Di Carlo “Errore arbitrale pagato caro”

0
CONDIVIDI
Di Carlo
Di Carlo
Di Carlo

LA SPEZIA 29 MAG.  Di certo le decisioni arbitrali hanno pesato sull’incontro, ma il tecnico aquilotto Mimmo Di Carlo non vuole soffermarsi troppo sull’episodio del rigore non concesso, preferendo piuttosto pensare già al match di ritorno, dove le Aquile proveranno a compiere una vera e propria impresa: “Gli errori fanno parte del gioco, lo dico sempre, ma purtroppo a noi capitano spesso a sfavore ed in questi playoff sono davvero grossolani. Credo che il fallo fosse plateale, lo hanno visto tutti ad eccezione dei sei che dovevano, ma è un errore del direttore di gara e noi non possiamo farci nulla. Ora spero soltanto che a Trapani ci sia equità, non chiedo altro, anche perchè sarebbe una mancanza di rispetto verso i nostri avversari, però un pò di equilibrio in più nelle decisioni è auspicabile.

Con un rigore a favore nella prima frazione sarebbe sicuramente cambiata la partita, ma non voglio creare alibi a nessuno, rimettiamoci in sesto e giochiamo i 95′ di Trapani nel migliore dei modi, determinati a compiere una vera e propria impresa; c’è un’intera partita per poter ribaltare il risultato, oggi abbiamo giocato nella loro metà campo, la prestazione c’è stata, siamo mancati nel guizzo finale, ma farte del calcio, non sempre si riesce a segnare, anche se si domina il gioco dall’inizio alla fine.

Questa sera gli episodi non sono stati dalla nostra parte, ma i ragazzi hanno lottato fino al triplice fischio per portare a casa un risultato positivo e sono convinto che se al ritorno scenderanno in campo con lo stesso spirito, la fortuna sarà dalla nostra; abbiamo subito gol nell’unica azione concessa ai nostri avversari, ma questa squadra ha nel dna le imprese ed andremo a Trapani per compierla, guadagnando una finale che tutta la città sogna.

 

C’è poco tempo per poter preparare la sfida di ritorno, ma chiunque giocherà farà del proprio meglio per onorare la maglia bianca, pertanto andiamo avanti senza fare troppi calcoli, con forza e coraggio.

Un plauso ai nostri tifosi che questa sera ci hanno davvero fatto emozionare, la coreografia offerta dalla Curva Ferrovia è stato qualcosa di incredibile ed è stato bello vedere come al termine dell’incontro, nonostante il risultato, il pubblico aquilotto abbia applaudito la squadra, dimostrando di aver capito che questi ragazzi hanno gli attributi e che nel match di ritorno sputeranno l’anima pur di riuscire a compiere qualcosa di storico”.

LASCIA UN COMMENTO