Spezia-Primavera 2-0, A Follo Nenè il Mattatore

0
CONDIVIDI
L'attaccante dello SPezia Nene
L'attaccante dello SPezia Nene
L’attaccante dello Spezia Nene

LA SPEZIA 23 AGO. Un pomeriggio a tinte bianco Spezia quest’oggi presso il Centro Sportivo di Follo dove la Prima Squadra ha disputato un galoppo in famiglia insieme con i fratelli minori della Primavera di mister Gallo.
Una bella occasione per gli immancabili tifosi bianchi di dimostrare il proprio calore a due generazioni di aquilotti.

Comincia subito senza timori reverenziali la Primavera di mister Gallo, disposta con un 3-5-2 contro il 4-2-3-1 dei fratelli maggiori.
Il primo tiro della gara porta la firma di Filipovic, poi è un’invenzione di Calaió, servito da Acampora, a mettere Rossi in condizione di creare apprensione dalle parti di Maggiore, bravo ad allontanare. All’11’ Ciurria converge da destra e libera il mancino, Sluga deve superarsi per deviare in angolo. Ciurria ha grande voglia e si vede: al 17′ strappa gli applausi dei circa 400 tifosi presenti con uno stop di petto a seguire che disorienta due avversari, costretti al fallo per arginarlo. La Primavera prova a farsi vedere dalle parti di Chichi, ma il cross di Salomone viene deviato in angolo da Ciurria in ripiegamento. Ancora Ciurria al cross al 25′, Calaió non trova il tempo della deviazione sotto misura. Dopo una punizione sulla barriera di Filipovic, è Rossi alla mezz’ora a mandare di poco a lato un cross da sinistra di De las Cuevas. Passano due minuti ed è ancora Rossi a sfiorare il gol con Sluga proteso in tuffo. Al 34′ l’attaccante svizzero ci prova di testa, peccando in precisione. La rovesciata di Calaió al 37′ sorvola di poco la traversa, ma i tifosi apprezzano. De las Cuevas si procura e calcia una punizione dai 25 metri, alta. Un paio di uscite alte di Sluga evitano guai; in chiusura De las Cuevas alza troppo con il destro da buona posizione.

Dopo la girandola di cambi, è subito Situm, imbeccato alla perfezione da Acampora, a cercare il cross per la testa di Calaió, Coric è attento. Al 6′ ancora il portierone ex Parma vola a mettere in angolo una inzuccata di Calaió. Krauz al 9′ tenta il colpo a giro, vola Saloni. Ci riprova Calaió in acrobazia su cross di Tamas, palla di poco fuori. Al 13′, dopo un buon tentativo di Ciurria, arriva il gol del vantaggio con un colpo di testa di Nenè. Dopo i cambi di mister Bjelica, ecco Catellani e Nenè sfiorare il raddoppio in tre occasioni intorno al 23′. Dopo che Catellani impegna ancora Coric con un colpo da biliardo, ecco il raddoppio firmato ancora Nenè, ancora di testa su angolo di Breza. Grossa occasione per Situm alla mezz’ora, ma Coric sventa in due tempi; anche Kvrzic è bravissimo al volo, il portiere c’è. Traversa di Catellani al 35′ al termine di una grande azione manovrata delle Aquile. Postigo prova dalla distanza al 40′, poco prima di una doppia occasione per Situm. Punizione di Brezovec fuori di un soffio e finisce così a Follo tra gli applausi dei presenti.

 

Prima Squadra-Primavera 2-0

Marcatore: 13’st e 26′ st Nenè

SPEZIA 1oT: Chichizola, Milos, Tamas, Terzi, Valentini, Acampora, Juande, De las Cuevas, Ciurria, Calaiò, Rossi

SPEZIA 2oT: Saloni, Martic, Tamas (Migliore), De Col, Valentini (Postigo), Acampora (Brezovec), Misic, Ciurria (Kvrzic), Situm, Nenè, Calaió (Catellani)

PRIMAVERA: Sluga, Schiattarella, Maggiore, Barbato, Ferri, Panatti, Salomone, Vignali, Cerri, Galelli, Filipovic
(Entrati a gara in corso: Coric, Fontana, Correa, Papi, Maione, Bordini, Loho, Cupini, Mosti, Tardo, Grieco, Cito, Krauz)

LASCIA UN COMMENTO