Spezia-Pescara, Di Carlo “Uniti per il nostro obiettivo”

0
CONDIVIDI
Di Carlo
Di Carlo
Di Carlo

LA SPEZIA 18 APR.  E’ un Mimmo Di Carlo più che mai determinato quello che si presenta nella sala polifunzionale del C.S. “Bruno Ferdeghini” alla vigilia di Spezia-Pescara: “In questi mesi abbiamo lavorato duramente per avere un collettivo pronto ad affrontare questo combattuto finale di stagione e le positive prove offerte contro il Crotone da Okereke, Juande e Tamas, ragazzi che non giocavano da tempo, dimostrano che posso contare su ogni singolo elemento di questo gruppo, merito di allenamenti sempre svolti ad alta intensità oltre che con grinta, voglia e concentrazione”.

LE ASSENZE? E’ IL CARATTERE A FARE LA DIFFERENZA – “Okereke, Nenè, Postigo e Juande non saranno a disposizione per la gara di domani, per il resto faremo le valutazioni migliori anche in seguito ai recuperi fisici dei ragazzi a pochi giorni di distanza da una sfida davvero dispendiosa come quella dello “Scida”; ad ogni modo non guardo alle assenze, nè nostre nè loro, perchè domani a prescindere da chi andrà in campo, vincerà chi più vorrà portare a casa i tre punti e noi dovremo essere bravi ad imporre l’atteggiamento che ci ha portato a rimontare posizioni su posizioni e che piace tanto alla gente”.

IL PESCARA – “Loro sono una squadra con qualità straordinarie, un collettivo importante che può contare su un vero e proprio cannoniere come Lapadula, un attaccante con ottimi tempi e che merita la Serie A; Spezia e Pescara sono due squadre con caratteristiche differenti, che hanno gli stessi punti in classifica e che ambiscono entrambe a chiudere nei playoff, ma per noi cambia poco e andremo in campo per dare il massimo, come facciamo in ogni gara. Rispettiamo tutti gli avversari, ma pensiamo soltanto a noi stessi, determinati a mettere in campo le nostre armi per uscire dal campo a testa alta, a prescindere dal risultato”.

 

UN FINALE TUTTO DA SCRIVERE – “Vogliamo entrare nei playoff ed essere protagonisti fino alla fine, ma è ancora presto per fare conti, tutto potrebbe decidersi nelle ultime due giornate; siamo stati protagonisti di una lunga rincorsa, ma per entrare nella griglia playoff dobbiamo curare ancor di più i particolari, lavorare sulla concretezza e sarà l’atteggiamento ad essere determinante”.

L’IMPORTANZA DI UN AMBIENTE UNITO – “Una vittoria domani avrebbe un impatto importante in vista degli ultimi impegni, ma sappiamo che bisognerà lottare fino all’ultima giornata con coraggio per raggiungere l’obiettivo prefissato. Ora più che mai serve unità d’intenti, il pubblico ha capito l’allenatore, la squadra e la società ed ha compreso appieno l’importanza del proprio ruolo, ovvio che la squadra deve fare la propria parte per trascinare i nostri tifosi, ma tutti ora hanno capito che lo Spezia c’è. Lotteremo sempre fino al 95′, facendo ogni volta il massimo per onorare la maglia bianca e far ruggire il Picco”.

LASCIA UN COMMENTO