Home Sport Sport La Spezia

Spezia-Perugia, Di Carlo “Possiamo fare di più”

0
CONDIVIDI
Il mister dello Spezia Di Carlo

LA SPEZIA 17 DIC.  Alla vigilia della sfida con il Perugia, è un Mimmo Di Carlo più che mai carico quello che si presenta nella sala polifunzionale del “Ferdeghini” per analizzare quelli che saranno i temi del match, a partire dagli indisponibili: “Jon Errasti, Nenè e Daniele Sciaudone non saranno della partita, così come Tamas e Okereke che dalla prossima partita dovrebbero tornare ad essere del gruppo, mentre il resto dei giocatori è in salute e pronto alla sfida con il Perugia.

Quella umbra è una squadra organizzata e solida, che gioca con un 4-3-3 dove i centrocampisti sono particolarmente mobili e gli esterni partono larghi, e per noi sarà un test molto importante sotto l’aspetto dell’intensità e del carattere; vogliamo tornare a vincere e per farlo dovremo imporre il nostro calcio, con aggressività e determinazione, tornando a raccogliere quanto ultimamente avremmo meritato, ma che per vari motivi non è arrivato.

Loro sono un’ottima squadra, ma noi abbiamo le nostre armi e sono convinto che domani tutta la squadra giocherà ad alti livelli e che Granoche segnerà e sarà determinante; nel gruppo si respira la voglia di tornare al successo e domani faremo il massimo per riuscirci davanti al nostro pubblico.


Sono fermamente convinto del valore dei nostri calciatori, le prestazioni non sono mai mancate e siamo stati penalizzati da situazioni che non dipendono da noi, Frosinone docet; questo è un gruppo che ha carattere e qualità, dobbiamo soltanto mettere in campo maggior cattiveria e convinzione per fare un ulteriore passo in avanti.

In tanti dicono che i campionati si vincono a Marzo e sono d’accordo, ma è altrettanto vero che bisogna arrivarci con una buona classifica, altrimenti diventa difficile affermarsi; il mercato invernale non è quello estivo, serve per fare dei ritocchi, non si deve stravolgere un gruppo, a maggior ragione il nostro, in cui nutriamo tutti grande stima e fiducia.

Pulzetti? Giocatore determinante per il nostro centrocampo, domani potrebbe tornare titolare dopo gli spezzoni fatti nelle ultime due gare disputate. Cisotti? Ha trovato spazio con il lavoro quotidiano, è un ragazzo serio ed un giocatore intelligente, bravo a muoversi e ad attaccare gli spazi: un’arma in più per noi.

La sfida della Vigilia? Quando accadono situazioni come quella del Pisa non è mai bello, il calcio deve fare in modo che certe cose non avvengano più e sono dispiaciuto per chi sta vivendo un momento così difficile; per noi resta comunque una partita importante da preparare nel migliore dei modi, una gara che può consentirci di raccogliere punti pesanti ed alla quale i nostri tifosi tengono in maniera particolare.

La TIM Cup? Eravamo pronti a giocare il 18, ma per diversi motivi dovremo scendere in campo il 10, data che ci costringe a cambiare i programmi; cercheremo di mettercela tutta, di modificare qualcosa, ma purtroppo questa situazione non ci consentirà di provare a giocare la sfida ad armi pari”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here