Home Sport Sport La Spezia

SPEZIA, L’AMAREZZA DI BJELICA “NON VINCE CHI SE LO MERITA”

0
CONDIVIDI
L'ex tecnico dello Spezia Bjelica

bjelicaLA SPEZIA 12 OTT. Non vuole parlare dell’episodio che ha deciso l’incontro, bensì mister Bjelica, nella consueta conferenza stampa postpartita, preferisce concentrarsi sulla prestazione offerta dagli aquilotti, complimentandosi con ciascuno dei suoi uomini: “Penso che lo Spezia abbia disputato un’ottima partita e che avrebbe meritato la vittoria per quanto fatto vedere oggi nel rettangolo verde, però nel calcio purtroppo non vince sempre chi merita. Oggi non siamo stati cinici e non siamo riusciti a capitalizzare quanto creato e per questo non abbiamo vinto, però posso essere soddisfatto per come ha giocato la mia squadra e per questo possiamo guardare con ottimismo al futuro. Il rigore? Preferisco non parlare dell’episodio che alla fine ha deciso la gara, per commentare quello basterebbe guardare le immagini con i volti degli increduli spettatori del “Piola” al momento del fischio dell’arbitro, ma preferisco invece parlare della prestazione dei miei che è stata maiuscola, abbiamo dominato la partita e purtroppo non torniamo a casa con una vittoria che sarebbe stata più che lecita. Oggi avevamo tante assenze, però non si sono notate nell’arco dei 90′ e voglio complimentarmi con tutta la squadra per lo sforzo profuso; nella prima parte abbiamo corso molto con la palla, specialmente Catellani, mentre nella ripresa, quando abbiamo iniziato a giocare più semplicemente, a due tocchi, allargando il gioco, abbiamo creato tre-quattro occasioni pericolose e credo che oggi sia stata la miglior prestazione in trasferta sin dall’inizio della stagione. Nella prima parte abbiamo giocato con tanti tocchi, avremmo dovuto giocare più rapidamente la palla così come abbiamo poi fatto nel corso della ripresa, infatti nei primi 45′ era giusto un pareggio, ma dopo ritengo che chi meritava la vittoria fosse sicuramente lo Spezia. Abbiamo una rosa ampia, con tanti ragazzi validi e sono veramente contento di questo. Acampora? E’ cresciuto con il passare dei minuti, nella ripresa ha fatto bene, ma alla fine abbiamo dovuto sostituirlo perchè era ammonito e dovevamo cambiare sistema di gioco passando ad un 4-2-4. In queste due partite gli avversari ci hanno creato raramente dei pericoli, i ragazzi oggi hanno fatto benissimo e la difesa a tre sarà sicuramente un sistema che prenderemo in considerazione anche per il proseguo. La Pro Vercelli? E’ una squadra che in casa sta facendo un buon lavoro, oggi non hanno avuto tante occasioni da gol per merito nostro, ma è una squadra disciplinata con giocatori esterni molto buoni, ma credo che possa fare una buona stagione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here