Home Sport Sport La Spezia

SPEZIA, LA GRINTA DI MIGLIORE “DOBBIAMO LASCIARE L’ANIMA IN CAMPO”

0
CONDIVIDI

migliore_speziaLA SPEZIA 1 AGO. Francesco Migliore è stato il giocatore con il minutaggio più alto della stagione passata tra gli aquilotti, fornendo anche un rendimento decisamente positivo, ed ora, impegnato nel ritiro di Moena, lancia la sfida a se stesso, determinato a fare ancora meglio nella stagione ’14/’15  : “Questa è una parte della stagione nella quale bisogna lavorare duramente per poi riuscire a far bene durante il campionato e tutto sta procedendo nel migliore dei modi; mister Bjelica è molto disponibile, c’è un buon rapporto e tutti noi ci mettiamo a disposizione, cercando di collaborare al meglio per ottenere il massimo risultato possibile. Io voglio fare meglio rispetto allo scorso anno, è stata una stagione senza dubbio positiva, soprattutto a livello personale, ma non voglio fermarmi e sono determinato a crescere ancora, anche perchè io e questa piazza siamo entrambi molto ambiziosi. I nuovi metodi di lavoro? Mister Bjelica è molto preparato, giochiamo tanto con la palla e questo per noi calciatori è fondamentale, pian piano staremo sempre meglio con le gambe e cercheremo di arrivare in ottime condizioni sia all’appuntamento di Coppa Italia, che al campionato. Sono un giocatore duttile, riesco a giocare sia basso sulla linea difensiva, che alto su quella mediana, ma ciò che importa veramente è dare sempre tutto sul campo, uscire stremati e consci di aver fatto il possibile. In questa squadra ci sono calciatori di diverse nazionalità, ma questo non è ne un problema ne un limite, ed anzi, a livello personale conoscere nuove lingue è sempre stimolante e piacevole, mentre per quanto riguarda lo spogliatoio, i nuovi arrivati stanno imparando rapidamente l’italiano, Juande ad esempio sembra lo parli da anni, ed anche il mister parla solamente nella nostra lingua e si fa capire benissimo. Dopo Verona e Palermo, il calendario verrà composto alla Spezia? Noi non pensiamo alla cabala e nemmeno al calendario, perchè prima o poi dovremo incontrare tutte le squadre partecipanti e sappiamo che dipenderà sempre da noi e da ciò che metteremo sul rettangolo verde”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here