Home Sport Sport La Spezia

Spezia, Di Carlo “Dovremo sudarci i play off”

0
CONDIVIDI
Mimmo Di Carlo

LA SPEZIA 28 APR.  Consueta conferenza stampa della vigilia per mister Di Carlo, determinato a riscattare contro la capolista SPAL il ko del turno infrasettimanale, lasciandosi alle spalle le polemiche per la rete non assegnata a Granoche, che avrebbe portato lo Spezia in vantaggio: “Riguardo a Frosinone sono state dette già tante cose, io voglio solo aggiungere che nel calcio possono esserci diverse cose interpretabili, ma ci sono anche dati oggettivi che non ammettono interpretazione, come il gol non dato a Terzi nel match d’andata e quello di Granoche martedì.

Sul piano tecnico al “Matusa” abbiamo fatto una buona gara, ma non siamo stati bravi nella scelta dell’ultimo passaggio, contro un Frosinone che aveva bisogno di fare la prestazione dopo due sconfitte consecutive; sul gol del vantaggio Dionisi ci ha creduto fino in fondo, avremmo potuto fare meglio, ma nel complesso se abbiamo perso a Frosinone significa che serve fare qualcosa in più.

Oltre a De Col, Piu, Barbato, Crocchianti e Pagnini, non sarà della partita nemmeno Pulzetti, gli altri invece saranno dell’incontro e valuteremo domani le condizioni di ciascuno, dato che sarà la terza partita in sette giorni. Giannetti-Granoche? In fase di possesso avrebbero dovuto muoversi di più, mentre in fase difensiva non sempre è stata apportata la pressione corretta, ma è anche vero che era la loro prima gara insieme, quindi normale che qualcosina sia ancora da affinare.


La SPAL? Ha avuto quella continuità di risultati che le altre non hanno avuto, il primo posto è assolutamente meritato. Noi siamo pronti, cercheremo di fare una grande partita, il posto nei playoff va sudato, ma anche la SPAL dovrà faticare per trovare i tre punti in un “Picco” infuocato, che ci spingerà fino alla fine; ogni partita ha una propria storia, noi rispettiamo la formazione ferrarese, è una squadra quadrata e che vive un momento fantastico con la promozione ad un passo, pertanto servirà pazienza.

Sono convinto che in queste quattro partite tutto possa ancora succedere, ci sono 12 punti a disposizione, quindi i giochi per i playoff sono più che mai aperti e bisognerà impegnarsi al massimo per chiudere tra le migliori.

E’ stato senza dubbio un anno particolare, gli episodi difficilmente ci hanno aiutato, ma la squadra è sempre andata avanti con equilibrio e impegno; avanti con le nostre certezze e la nostra voglia di arrivare in alto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here