Home Sport Sport La Spezia

Spezia, Chisoli “Un onore questa carica”

0
CONDIVIDI
Tifosi dello Spezia

LA SPEZIA 22 MAR.  Prima conferenza stampa da Presidente dello Spezia Calcio per Stefano Chisoli, che nella sala polifunzionale dell’ “Intels Training Center – Bruno Ferdeghini” si è presentato agli organi di informazione, introdotto dalle parole del Presidente uscente, nonchè nuovo Vicepresidente, Andrea Corradino:
“Avevo preannunciato fin dalla nomina che il mio sarebbe stato un incarico a tempo a causa dei miei molteplici impegni ed insieme alla Proprietà abbiamo concordato che tornassi a ricoprire la carica di Vicepresidente, occupandomi dei rapporti di natura istituzionale. Resto Vicepresidente anche della Lega B, dato che, insieme al Consiglio, sono stato recentemente rieletto e la carica dura quattro anni: in primis il nostro compito sarà quello di eleggere un Presidente di Lega.
Stefano Chisoli è già presidente del Supervisory Board dell’HNK Rijeka, pertanto ricopre un ruolo importante all’interno del gruppo che fa riferimento alla Proprietà, a dimostrazione della grande fiducia che tutti noi riponiamo in un professionista esemplare, persona seria e grande appassionato di calcio. Il nuovo Presidente rappresenterà, con grande capacità e competenza, la nostra Società; rimarranno attive le precedenti deleghe, così come il ruolo dell’Amministratore Delegato Luigi Micheli. Comunico inoltre che sono state rassegnate le dimissioni da membro del CDA di Damir Miskovic a causa dei molti impegni che lo tengono lontano; non verrà rimpiazzato.
A seguire parola al nuovo numero 1 aquilotto, Stefano Chisoli: “Ringrazio il Vicepresidente Andrea Corradino e l’A.D. Micheli per il prezioso sostegno. Qui ho trovato un’organizzazione molto valida, persone preparate, una vera e propria Società modello, in linea con le altre società del gruppo. Sono un grande tifoso dello Spezia e per me è davvero motivo di grande orgoglio far parte di un club storico come questo, una piazza passionale che vive per il calcio. Comprendo bene che lo Spezia Calcio rappresenti qualcosa di più di una semplice realtà calcistica.
Questo pomeriggio ho avuto modo di incontrare i calciatori, ho trovato un clima positivo ed ho augurato loro di terminare nel miglior modo possibile la stagione; chiaro che anche a causa di qualche episodio sfortunato avremmo meritato qualche punto in più, ma siamo nei playoff e c’è ancora il tempo per migliorare.
Non farò il Presidente a tempo pieno, ho già altri incarichi all’interno del gruppo; qui c’è una struttura molto ben organizzata, il Presidente Onorario è molto vicino ed io cercherò di essere il più presente possibile; mi piacerebbe esordire da Presidente in casa, ma potrei anche presente già al “Tombolato” per una sfida importantissima contro un’avversaria che fino a questo momento ha fatto molto bene”.

A chiudere la conferenza, le parole dell’A.D. Luigi Micheli: “Rispetto alle scorse stagioni, quest’anno abbiamo maggiori ricavi, tra cui incidono molto la sponsorizzazione dell’Intels e la riduzione dei costi; puntiamo all’autosufficienza finanziaria, quello che il calcio moderno richiede. Non abbiamo necessità di vendere i nostri giovani, siamo una Società importante e in salute; ovvio che se poi dovessero arrivare offerte che non possono essere rifiutate, le valuteremo, ma è altrettanto chiaro che se vogliamo abbassare i costi, dobbiamo produrre talenti in casa nostra. Tra l’altro, con la modifica delle legge Melandri, a breve cambierà la mutualità e tutte le società saranno costrette ad intraprendere la strada che noi abbiamo imboccato di nostra spontanea volontà, ovvero quella della valorizzazione dei giovani. Lo stadio? Non dimentichiamoci che il “Ferdeghini” è stato costruito in appena 11 mesi; quando ci sono le capacità finanzarie nulla è impossibile, ma affronteremo il discorso al momento opportuno con chi è proprietario dell’impianto e cioè il Comune”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here